GP Stati Uniti: vince Hamilton davanti a Vettel e Alonso

di 18 novembre 2012, 22:08 347 visualizzazioni
GP Stati Uniti: vince Hamilton davanti a Vettel e Alonso

Una gara tiratissima consegna a Lewis Hamilton la vittoria nel GP degli Stati Uniti, al ritorno nel calendario di F1 dopo 5 anni (l'ultima volta era stata ad Indianapolis, e proprio Lewis era stato l'ultimo vincitore).

Al secondo posto Sebastian Vettel, che ha resistito a lungo agli attacchi di Hamilton fino a perdere la posizione a 3/4 di gara. Hamilton sfrutta un doppiaggio e supera (complice la velocità limitata sul dritto della Red Bull) il tedesco. Vettel prova a restare in scia, ci riesce anche, ma arriva sul traguardo con 6 decimi di ritardo.

Fernando Alonso limita i danni dopo una pessima qualifica, e dal settimo posto in partenza rimonta fino alla terza piazza sul podio. Vettel guadagna altri tre punti sullo spagnolo, e i due si ritroveranno tra sette giorni allo scontro finale in Brasile con 13 punti di distacco a favore del tedesco.

Ottimo Felipe Massa quarto, partito dalla undicesima piazza dopo la sostituzione del cambio. Strategia della Ferrari per far guadagnare un'ulteriore posizione ad Alonso sulla griglia.

La Red Bull, con questo risultato e nonostante il ritiro di Webber (ancora l'alternatore..) conquista matematicamente il terzo Titolo Costruttori consecutivo.

A punti anche Button (dalla dodicesima posizione), Raikkonen, Grosjean, Hulkenberg, Maldonado, Senna.

QUESTO E' IL LINK per commentare la gara sul nostro forum.

Questi i risultati:

Pos No Driver Team Laps Time/Retired Grid Pts
1 4 Lewis Hamilton McLaren-Mercedes 56 Winner 2 25
2 1 Sebastian Vettel Red Bull Racing-Renault 56 +0.6 secs 1 18
3 5 Fernando Alonso Ferrari 56 +39.2 secs 7 15
4 6 Felipe Massa Ferrari 56 +46.0 secs 11 12
5 3 Jenson Button McLaren-Mercedes 56 +56.4 secs 12 10
6 9 Kimi Räikkönen Lotus-Renault 56 +64.4 secs 4 8
7 10 Romain Grosjean Lotus-Renault 56 +70.3 secs 8 6
8 12 Nico Hulkenberg Force India-Mercedes 56 +73.7 secs 6 4
9 18 Pastor Maldonado Williams-Renault 56 +74.5 secs 9 2
10 19 Bruno Senna Williams-Renault 56 +75.1 secs 10 1
11 15 Sergio Perez Sauber-Ferrari 56 +84.3 secs 15
12 16 Daniel Ricciardo STR-Ferrari 56 +84.8 secs 18
13 8 Nico Rosberg Mercedes 56 +85.5 secs 17
14 14 Kamui Kobayashi Sauber-Ferrari 55 +1 Lap 16
15 11 Paul di Resta Force India-Mercedes 55 +1 Lap 13
16 7 Michael Schumacher Mercedes 55 +1 Lap 5
17 21 Vitaly Petrov Caterham-Renault 55 +1 Lap 21
18 20 Heikki Kovalainen Caterham-Renault 55 +1 Lap 22
19 24 Timo Glock Marussia-Cosworth 55 +1 Lap 19
20 25 Charles Pic Marussia-Cosworth 54 +2 Laps 20
21 22 Pedro de la Rosa HRT-Cosworth 54 +2 Laps 23
22 23 Narain Karthikeyan HRT-Cosworth 54 +2 Laps 24
Ret 2 Mark Webber Red Bull Racing-Renault 16 +40 Laps 3
Ret 17 Jean-Eric Vergne STR-Ferrari 14 +42 Laps 14

 

Classifica Piloti:

Pos Driver Nationality Team Points
1 Sebastian Vettel German Red Bull Racing-Renault 273
2 Fernando Alonso Spanish Ferrari 260
3 Kimi Räikkönen Finnish Lotus-Renault 206
4 Lewis Hamilton British McLaren-Mercedes 190
5 Mark Webber Australian Red Bull Racing-Renault 167
6 Jenson Button British McLaren-Mercedes 163
7 Felipe Massa Brazilian Ferrari 107
8 Romain Grosjean French Lotus-Renault 96
9 Nico Rosberg German Mercedes 93
10 Sergio Perez Mexican Sauber-Ferrari 66
11 Kamui Kobayashi Japanese Sauber-Ferrari 58
12 Nico Hulkenberg German Force India-Mercedes 53
13 Paul di Resta British Force India-Mercedes 46
14 Pastor Maldonado Venezuelan Williams-Renault 45
15 Michael Schumacher German Mercedes 43
16 Bruno Senna Brazilian Williams-Renault 31
17 Jean-Eric Vergne French STR-Ferrari 12
18 Daniel Ricciardo Australian STR-Ferrari 10
19 Timo Glock German Marussia-Cosworth 0
20 Heikki Kovalainen Finnish Caterham-Renault 0
21 Vitaly Petrov Russian Caterham-Renault 0
22 Jerome D'Ambrosio Belgian Lotus-Renault 0
23 Charles Pic French Marussia-Cosworth 0
24 Narain Karthikeyan Indian HRT-Cosworth 0
25 Pedro de la Rosa Spanish HRT-Cosworth 0

 

Classifica Costruttori:

Pos Team Points
1 Red Bull Racing-Renault * 440
2 Ferrari 367
3 McLaren-Mercedes 353
4 Lotus-Renault 302
5 Mercedes 136
6 Sauber-Ferrari 124
7 Force India-Mercedes 99
8 Williams-Renault 76
9 STR-Ferrari 22
10 Marussia-Cosworth 0
11 Caterham-Renault 0
12 HRT-Cosworth 0

* Red Bull Campione del Mondo Costruttori

Fonte tempi: Formula1.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

12 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Griforosso
    #1 Griforosso 19 novembre, 2012, 00:35

    Bella pista, non sembra nemmeno un "prodotto Tilke" se non fosse stato per gli .... spiazzi ed anche per la larghezza della pista. In alcune riprese le vetture sembravano dei formiconi e basta tanto erano più piccole della pista. Bel GP con tanti sorpassi, i più belli dei quali riusciti senza il contributo del DRS e forse anche del Kers. Con duelli ruota a ruota per più di una curva.
    Ora le mie considerazioni :
    ALONSO : Bella gara, molto intensa MA di più cosa avrebbe potuto fare se alla fine ha avuto una quarantina di secondi di distacco ?
    MOMENTO CHIAVE : Tutta la gara per l'intensità con cui Hamilton ha corso la gara per VINCERE nonostante la forte resistenza di Vettel che, alla fine, un micro errore lo ha fatto ed Hamilton lo ha "usato". Ma del resto sul podio ci sono stati 3 Campioni del Mondo. E qualcosa vorrà pure dire, no ?!?!
    MASSA : Si certo era più veloce in gara ed in prova MA la costanza sul giro non è stata pari a quella di Alonso, forse anche perché partiva 11° e si è trovato nel traffico più di Alonso. Comunque ha dato la certezza di essere tornato il Massa di una volta.
    MOSSA STRATEGICA della FERRARI: Sacrosanta. Se non l'avessero fatta chissà le critiche che avrebbe ricevuto la Scuderia. C'è un Mondiale da far sudare a chi lo vincerà. Sia esso Alonso che di sudore ce ne ha messo già tanto tutto l'anno o che sia Vettel che, oggi, ha dimostrato di saper resistere anche ad un Mastino come Hamilton e che ha ceduto solo per quel micro errore (meglio incertezza) in un sorpasso di un doppiato.
    BRASILE : Non credo che cambieranno molto le cose a meno che in Ferrari non abbiano un'idea da Eureka che stravolga in positivo le prestazioni della vettura. Anche se è vero che, come ho già detto altre volte, non capisco la particolarità di questo campionato dove una vettura oggi vince e domani muore per poi risorgere o quasi e poi rimorire per tornare a vincere. Unica costante la Ferrari di Alonso che è sempre lì, in un qualche modo. Ma la Ferrari mi sembra aver raggiunto un plafond di progetto che non è superabile con modifiche agli alettoni o estrattore. In mezzo ci sono altri 3,50 metri circa di vettura e, forse, è lì che c'è qualcosa da migliorare.

    Ora, però, vorrei fare i miei complimenti ad HAMILTON. Ha fatto una gara stratosferica battendo una Red Bull che nella classifica Costruttori ha un centinaio di punti in più della McLaren. Una Red Bull guidata non da Webber ma da un campione del Mondo, Vettel. Dopo il sorpasso in un paio di giri ha preso oltre un secondo di vantaggio, volando. Complimenti Hamilton, tanto di cappello, da un Ferrarista ed ammiratore di Alonso. Semplicemente meraviglioso.

    Come ultima osservazione in questo GP, su questa pista, mi sembra ci sia stata la dimostrazione che per una bella gara non servono cambi gomme, rifornimenti, DRS, Kers, F-Duct ecc... ecc.... Bastano belle piste difficili e selettive che permettano alle vetture e, sopratutto, ai Piloti di mettere in mostra le loro qualità. Nei primi 6 ci sono 5 Campioni del Mondo ed uno ... quasi.
    Vorrà pure dire qualcosa o no ??

    Un saluto a tutti gli Appassionati e, sempre, VIVA FERRARI, fausto bura

  2. pollux
    #2 pollux 18 novembre, 2012, 23:30

    ahh, una cosa mi ha fatto molto ridere oggi, quando gli omini rai hanno detto che martin whitmarsh avrebbe dichiarato di voler vincere per aiutare i loro amici della ferrari...per me voleva vincere per fregare i loro amici ferrari, visto che il secondo posto nel costruttori è ancora vacante! ai tiofosi la sentenza!

  3. pollux
    #3 pollux 18 novembre, 2012, 23:25

    io resto stupito di una cosa soltanto, una manciata di gradi in più o in meno scombinano totalmente i valori in campo (vedi schumi-rosberg)...mi adeguo, ma rinnovo il mio biasimo!

  4. Maria
    #4 Maria 18 novembre, 2012, 23:09

    onestamente Alessandro Secchi, secondo te dopo le ultime gare Alonso se lo merita il Mondiale? Oggi ha mostrato tutti i suoi limiti, forza Seb e forza Lewis, potrete perdere ma per me sarete sempre dei grandissimi campioni!

    • speedmad
      speedmad 19 novembre, 2012, 08:24

      Maria, non sei giusta. Guarda, io c'ero, ero in curva 4, la Ferrari non stava giu', era nervosa e scomposta, e ti assicuro che non era questione di guida perche' lo faceva con entrambe le macchine, gia' dal venerdi. La RB era un violino, pulita, rotonda, anche con Webber che a dirti il vero in quel punto cappellava spesso. Bisogna essere giusti, e dire che Nando non ha la macchina per competere ad armi pari con quelli davanti, e si deve accontentare del terzo posto. La sua unica arma quest'anno e' stata la costanza e l'affidabilita' della macchina. Non diamogli colpe di prestazione che obbiettivamente non ha

    • NIGEL_
      NIGEL_ 19 novembre, 2012, 16:19

      ??Bhè Maria...chiedo scusa se replico anche se la domanda era rivolta ad Alessandro..

      Alonso ha fatto fin qui un monidale pazzesco...mai un errore...ha subito due tamponamenti/inconvenienti che gli hanno portato via un sacco di punti (e non parlo di guai tecnici) non dipesi da lui..altrimenti sarebbe stato sicuramente più vicino..o magari ancora davanti... ha una vettura che non goli permette di andare quanto gli altri eppure è sempre li a giocarsela..secondo te uno che deve fare per meritarsi il mondiale?..avere la vettura migliore è un merito?...
      Ovviamente per vincere il mondiale c'è bisogno di tutto...Vettura perfetta, Pilota al Top, Fortuna etc etc...

      non parlerei di demerito per uno come lo spagnolo che penso abbia fatto un campionato quasi perfetto...

      tu pensi che lo meritino solo i due contendenti?...per come hanno guidato io metterei dentro anche Kimi e Lewis...solo che il primo non aveva la vettura per poter davvero combattere il secondo ha avuto una serie di ritiri che gli hanno impedito di poter competere con gli altri...però è innegabile che quest'anno Lewis ha dimostrato che ci stava dentro più di altri anni...

      Vettel se vincesse non ruberebbe nulla..ma se accadesse l'impossibile e Vettel finisse fuori dai punti o per guasto o per incidente e lo spagnolo andando a podio vincesse il mondiale credo che non si possa dire che non lo abbia meritato...

      io sono uno di quelli che pensa che Kimi abbia meritato in ogni caso nel 2007..e che non abbia rubato nulla a nessuno...

  5. Camy
    #5 Camy 18 novembre, 2012, 22:28

    Finalmente Hamilton ce l'ha fatta ad arrivare in fondo con 'sta McLaren! 🙂 Son contenta perchè una vittoria se la meritava, visto come ha perso la scorsa! (ora che può, prima dei tempi duri in Mercedes).
    Per il resto boh, cioè con una RedBull così c'è poco da fare per la Ferrari, cmq ottimo Alonso!

  6. stefff
    #6 stefff 18 novembre, 2012, 22:21

    Gara mostruosa di Hamilton. Bravini Vettel e Alonso. Bene massa. Bravo Hulkenberg. Glock ha fatto tutta la gara con le Caterham e negli ultimi giri ha lottato con Kovalainen.
    Disastro Mercedes. Male Di Resta e le Hrt a quasi cinquanta secondi da Pic.

  7. frederick
    #7 frederick 18 novembre, 2012, 22:19

    Bene. A Interlagos vincerà il migliore. Forza Seb, oggi si sono visti due fenomeni guidare al limite dal primo all'ultimo giro.

    • Maria
      Maria 18 novembre, 2012, 23:24

      ciao frederick, ben ritrovato anche qui. 2 fenomeni che lottavano (3 se ci mettiamo anche Kimi), ed un fenomeno che ronfava e che rischia pure di vincere il Mondiale ad Interlagos.

  8. Marcoct212v
    #8 Marcoct212v 18 novembre, 2012, 22:12

    Un pò deluso ma va bene così.

Solo gli utenti registrati possono commentare.