GP della Cina, qualifiche: le dichiarazioni dei piloti

di 11 aprile 2015, 16:26 111 visualizzazioni
GP della Cina, qualifiche: le dichiarazioni dei piloti

Vi riportiamo sinteticamente le dichiarazioni dei piloti dopo le qualifiche del Gran Premio della Cina.

Nico Hulkenberg: È stato deludente uscire in Q1, ma il mio ultimo giro non era abbastanza veloce. Ho perso tempo per un errore nel tentativo di ottenere il massimo dalla monoposto. Sappiamo che c'è molto lavoro davanti a noi, nello sviluppo di questa monoposto, ma è un processo che richiede tempo.

Sergio Perez: Oggi abbiamo ottenuto il massimo dalla prima sessione di qualifiche, ed è per questo che abbiamo affrontato la Q2 con la gara in testa, perché l'avere un numero sufficiente di gomme nuove farà la differenza domenica. Dobbiamo scegliere la strategia giusta.
Felipe Massa: Sono molto felice del mio giro. Ho dato il meglio e abbiamo dimostrato che siamo ancora in lotta con la Ferrari. La monoposto è migliorata e abbiamo il set-up giusto da qualifica. Quello che conta davvero è la giornata di domani, speriamo di fare una bella gara.

Valtteri Bottas: È stata una qualifica serrata, anche se nell'ultima sessione ho avuto problemi con il posteriore della monoposto, il che mi ha reso tutto un po' più difficile. Dovremmo essere più vicini agli altri come passo gara rispetto alle prime due gare.

Lewis Hamilton: La Cina continua a essere un buon posto per me. La monoposto è andata molto bene oggi e i ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro sin dalla Malesia, nell'analizzare dove potessimo migliorare per fare un ulteriore passo in avanti. Speriamo di continuare così domani, anche se le Ferrari sono ancora una volta molto veloci, quindi il lavoro è ben lontano dall'essere completato.

Nico Rosberg: Sono frustrato, perché quattro centesimi di secondo sono niente. Ho fatto un buon giro alla fine, ma con il senno di poi, è sempre possibile vedere dove si sarebbe potuto dare quell'extra.

Marcus Ericsson: È un grande risultato avere entrambe le monoposto in Q3 - per il team e per i ragazzi a Hinwil. Sarà una gara entusiasmante e penso che avremo ancora buone possibilità per un'altra giornata positiva.

Felipe Nasr: È stata una grande giornata per il team. Mi sento piuttosto sicuro per la gara di domani. Speriamo di andare a punti, farò del mio meglio per finire la gara nella Top 10.

Daniel Ricciardo: La settima posizione era quello che ci aspettavamo oggi. Cerchiamo sempre il compromesso, noi e gli ingegneri, e loro in particolare hanno fatto il lavoro migliore possibile. La guidabilità è migliorata e sul long run siamo migliorare, pensiamo di essere più vicini alla Williams e di poter lottare per la Top 5 in gara.

Daniil Kvyat: Oggi ho avuto dei cali di potenza e il team sta indagando al riguardo. Sono deluso, ma dobbiamo tenere la testa alta. Stiamo lavorando duro per poter andare avanti.

Kimi Raikkonen: Sono deluso dal risultato, la monoposto si è comportata piuttosto bene il più del tempo, ma nell'ultimo giro non sono riuscito ad andare bene. La monoposto era più scivolosa, specialmente nelle prime tre curve. Non parto da una posizione ideale, ma mi aspetto comunque una buona monoposto.

Sebastian Vettel: È stata una buona sessione. È un peccato non essere riusciti a mettere entrambe le monoposto nella fila. Comunque la velocità c'è e sono contento. Dobbiamo rimanere con i piedi per terra, la Mercedes è molto veloce e entrambi i piloti stanno facendo un ottimo lavoro. Non dobbiamo sottovalutare la Williams e la Red Bull che sembra essere migliorata: sarà una lunga gara.

Max Verstappen: Sono molto contento di come sia migliorata la monoposto. Nella terza sessione di prove libere siamo migliorati e sembravamo più forti. Secondo me, la Q3 era raggiungibile oggi, ma un bloccaggio alle ruote alla Curva 6 mi ha impedito di raggiungerla.

Carlos Sainz Jr: Non siamo riusciti a ottenere quel qualcosa in più in qualifica. Non siamo nella posizione migliore, ma sappiamo di avere un buon ritmo con i long run e abbiamo dimostrato di essere consistenti - il nostro obiettivo rimane finire nella Top 10.

Jenson Button: Speravamo di essere più vicini. Abbiamo un equilibrio della monoposto decente, ma manca il tempo sul giro, le qualifiche non vanno come vogliamo noi. Speriamo che domani sia una giornata migliore, e speriamo di combattere con le monoposto davanti a noi.

Fernando Alonso: Eravamo vicini al passare in Q2 oggi. Ci stiamo arrivando, e questo è un altro passo in avanti, siamo ancora però non performanti. Dobbiamo continuare a migliorare. La priorità di domani è finire la gara. Ci permetterà di scoprire qualsiasi altro problema. Il team è contento dei progressi che stiamo facendo.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.