GP del Giappone: gara fermata al 46° giro. Vince Hamilton, paura per Bianchi.

di 05 ottobre 2014, 10:08
GP del Giappone: gara fermata al 46° giro. Vince Hamilton, paura per Bianchi.

La pioggia, come previsto, si abbatte su Suzuka. Nell'ultima ora di avvicinamento alla partenza l'intesità aumenta, e questo porta a decidere Charlie Whiting a far partire le monoposto dietro la Safety Car di Bernd Maylander.

Ed è infatti così. Già dietro la Safety Car i piloti parlano di acquaplaning via radio. Il primo a farne le spese è Ericsson che in uscita dalla chicane finale si gira mantenendo però la sua Caterham in moto. Spinto dai commissari riparte per raggiungere il gruppo.

Dopo appena due giri la gara viene fermata. Le monoposto rientrano direttamente in pitlane, nella quale restano per un quarto d'ora. La pioggia è diminuita ma il pericolo non è scongiurato, infatti un nuovo scroscio è atteso nel corso della gara.

Si riparte dietro la Safety Car. Ma la gara non parte per Fernando Alonso, che rimane fermo in pista tradito dalla sua Ferrari dopo poche curve e si deve ritirare.

La situazione diventa comica quando nei giri successivi i piloti lamentano la mancata partenza. Hamilton, via radio, si rivolge direttamente a Whiting chiedendo di partire.

Whiting si sveglia dopo 9 giri si Safety Car e la gara finalmente può partire. Le prime curve filano lisce, mentre Button e Maldonado tentano subito la carta delle intermedie.

Dopo 3 giri dalla ripartenza il walzer dei pit di chi vuole seguire l'idea di Button. Ricciardo, Bottas, Magnussen, Raikkonen, tra gli altri.

Al giro successivo sono Massa e Vettel a rientrare, col tedesco che guadagna la posizione sul compagno Ricciardo. Il turno delle Mercedes arriva al giro 14 con Rosberg che effettua il suo cambio, seguito un giro dopo da Hamilton. A pit stop completati Button è quello che ha guadagnati più posizioni, adesso è terzo.

Vettel e Ricciardo, in sequenza, si liberano di Felipe Massa tra il 16° e il 17° giro, mentre la pioggia torna a farsi viva. In testa Rosberg comanda su Hamilton. Vettel si libera anche di Bottas seguito ancora dal compagno al 19° giro.

La battaglia tra le due Mercedes inizia al 25° giro, con Hamilton che può anche utilizzare il DRS. Tutti in piedi al 29° giro quando Hamilton sorpassa il compagno all'esterno della prima curva.

Dopo il secondo turno di pitstop la situazione si stabilizza con Hamilton che comanda davanti a Rosberg e Vettel in rimonta sul tedesco. Vettel commette però un errore al 38° giro che gli fa perdere 4 secondi. Tornano su di lui Button e Ricciardo, mentre la pioggia è tornata forte sul tracciato.

Ricciardo riesce a passare dopo diversi giri Button a 10 giri dal termine, con il pilota Mclaren che rientra per rimontare le gomme full wet vista l'acqua in pista. Sutil intanto va a sbattere e si deve ritirare.

Ingresso della Safety Car e anche della Medical car. Sutil è uscito da solo dalla sua Sauber ma forse c'è un problema con un commissario di pista. Le due Force India rientrano ai box insieme a Raikkonen e tutti si accodano alla Safety.

Al 46° giro viene data Bandiera Rossa. L'incidente ha coinvolto anche Bianchi e non si conoscono le sue condizioni. Il pilota è stato portato al centro medico.

La gara termina con Hamilton che vince su Rosberg e Vettel. Vi informeremo sulle condizioni di Bianchi.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.