GP del Brasile, gara: le dichiarazioni dei piloti

di 09 novembre 2014, 23:58
GP del Brasile, gara: le dichiarazioni dei piloti

Ecco le dichiarazioni più significative al termine del Gran Premio del Brasile.

Jenson Button: "Riuscire a valutare la gara era così impegnativo, oggi. Ho spinto al massimo nel mio primo stint sulle gomme morbide, per mantenere il distacco su Valtteri Bottas. Questo ha comportato il totale degrado delle gomme posteriori - ma ho pensato che, continuando a usare il DRS, avrei potuto mantenere il distacco tra me e i ragazzi dietro di me. N'è valsa la pena, ha funzionato, ma ho dovuto anche fare attenzione alle gomme. È andato tutto bene fino al mio ultimo pit-stop - c'è stato un malinteso per quando riguardava la sosta, e ho fatto un giro in più del previsto. Ci è costato praticamente la possibilità di lottare per il podio. È stato un peccato non poter reggere il passo di Felipe Massa, ma è stata comunque una gara fantastica, mi sono proprio divertito".

Sebastian Vettel"Ho avuto una buona partenza, poi alla Curva 4... Non ho i ricordi migliori di questa Curva 4, soprattutto  quelli di due anni fa... Non sapevo quanto sarebbe stato aggressivo Kevin Magnussen, e ho lasciato troppo spazio. Sono andato un po' largo e ho perso due posizione e non riuscivo a ottenere più potenza di così. Ho lottato per le posizioni in gara, anche con la strategia. Speravo di raggiungere la quarta posizione, ma alla fine è stato un buon risultato lo stesso".

Daniel Ricciardo"Quando sono arrivato alla Curva 1, la monoposto è andata a destra, e ho capito che ci fosse un problema. Sono tornato ai box e mi hanno detto che c'era stato un problema alle sospensioni, e mi sono ritirato. È stata una gara noiosa, eravamo abbastanza vicini a tutti, ma non abbastanza per lottare. Avrei voluto divertirmi di più, ma così non è successo. È un peccato, ma non posso essere troppo avido, speriamo di finire l'ultima della gara della stagione sul podio".

Nico Hulkenberg"È stata una gara piuttosto bella e molto soddisfacente. La mia gara non è stata troppo complicata e ho girato da solo per la gran parte della corsa. Ho avuto qualche lotta piacevole e mi sono divertito. La monoposto è andata meglio rispetto al resto del weekend e abbiamo massimizzato la performance con le gomme in queste condizioni".

Lewis Hamilton"Naturalmente, si è sempre delusi quando si fa un errore, e oggi l'ho fatto. Ma a essere sincero, mi sentivo benissimo là in pista. La monoposto era molto forte, il mio ritmo era buono, e non mi sono arreso, ho continuato a spingere. Il mio errore, di arrivare al bloccaggio delle ruote e andare largo, mi è costato la vittoria. Nico ha guidato molto bene - si è difeso e non ha fatto errori. Avevo la velocità buona, ma non c'è problema, questo è il motorsport, anche se ho perso qualche punto. Spingerò e darò tutto ad Abu Dhabi e spero di poter fare una gran gara come anche quella di oggi".

Felipe Massa: "Non è stata una gara facile, ma che risultato fantastico per me, per la mia famiglia e la mia squadra, il podio di fronte al pubblico di casa. L'energia dal pubblico è stata fantastica e mi ha spinto molto. La monoposto aveva un ritmo forte e consistente, e mi ha permesso di rimanere terzo, malgrado i problemi nei miei due pitstop. Nel pitstop dove ho sbagliato box, è dovuto al fatto che noi, normalmente non siamo accanto alla McLaren, e le tute chiare mi hanno tratto in inganno. Non è stato un grande problema, grazie alla strategia aggressiva e una monoposto molto buona".

Kimi Raikkonen"È stato un weekend positivo, e anche oggi in gara, ho avuto un ottimo feeling. Durante il secondo stint, ci siamo resi conto che con una strategia a due soste, avremmo potuto recuperare terreno, ma ho avuto problemi nella seconda sosta. Ho dovuto lottare contro Button e Fernando a causa del degrado, e non sono riuscito a difendermi. Abbiamo ancora molto lavoro da fare, ma questi progressi costanti mi rendono fiducioso".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.