GP degli Stati Uniti: le dichiarazioni post-gara

di 03 novembre 2014, 14:38
GP degli Stati Uniti: le dichiarazioni post-gara

Ecco le dichiarazioni più significative al termine del Gran Premio degli Stati Uniti.

Sebastian Vettel"La prima parte di gara non è stata un granché. La seconda parte è stata più vivace e siamo stati in grado di recuperare terreno anche con un pit stop in più, verso la fine della gara. Abbiamo deciso di mettere delle gomme più fresche, verso la fine della gara, per poter essere in una posizione migliore di quelli che avevano gomme più vecchie, e che stavano avendo problemi di velocità".

Jenson Button: "Oggi abbiamo fatto un passo indietro. L'unica cosa divertente è stata la mia battaglia con Fernando, ma al di là di questo, non è stato un granché. E' insolito che la nostra monoposto soffra così tanto di degrado delle gomme, e ho avuto gravi problemi con il posteriore. La superficie delle gomme posteriori diventava davvero incandescente, mentre la temperatura interna calava drasticamente. Quindi scivolavamo e sbandavamo molto, rispetto ai piloti vicini a me. Speriamo che in Brasile vada meglio".

Nico Hulkenberg"Ho terminato prematuramente la mia gara. Non avevo più potenza, e il team mi ha detto di fermare la monoposto. Ma fino a quel punto, la mia gara non è stata facile. L'ala di Perez, dopo il contatto con Sutil, è finita sotto la mia monoposto e mi ha causato danni anche alle gomme. E' deludente avere una gara del genere, ma fortunatamente la prossima gara è già tra sette giorni, e tornerò presto in pista. Speriamo di avere un weekend migliore".

Valtteri Bottas: "Siamo riusciti ad avere un po' di punti sicuri e abbiamo consolidato la nostra leadership sulla Ferrari, nel Campionato Costruttori, ma ci sono molte cose da cui possiamo imparare. Le Red Bull hanno avuto una gestione gomme migliore della nostra, loro riuscivano ad avere serie di buoni giri più a lungo, e per questo ho avuto difficoltà a raggiungere Ricciardo dopo il primo pit stop. Comunque è una buona posizione".

Lewis Hamilton"Un posto incredibile dove correre. Abbiamo ricevuto molto supporto e devo ringraziare i fan che sono stati fantastici tutto il weekend. Sono davvero grato per quest'opportunità. Il team ha fatto un lavoro incredibile tutto l'anno, grazie a loro. Siamo riusciti a correggere gli errori della qualifica, il che è stato ottimo e sono riuscito a spingere al massimo. Ho atteso il momento adatto per superare Nico e mi sono lanciato. Dopo averlo sorpassato, si è trattato di gestire il distacco. Sono molto orgoglioso di avere il record di vittorie tra i piloti inglesi. E' tutto merito del team e della monoposto... Dieci vittorie in una stagione, wow!"

Romain Grosjean: "La gara è stata molto buona, mi sono divertito. Sulle gomme morbide, la monoposto è stata veloce. Riuscivo a seguire la Ferrari, e con le gomme più dure era più difficile, ma altrettanto divertente. Lottare con Jenson Button è stato bello e una lotta serrata, ma mi sono comunque divertito. E' stato meno divertente con Jean-Eric Vergne, perché ha rotto la mia ala anteriore e ha rovinato il mio fondo, il che ha reso tutto difficile da guidare. Non sono molto contento di questo, perché mi è costato l'ottava posizione. Però, è bello essere tornati a punti con Pastor, è un peccato non esserci arrivato a punti".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.