GP Australia 2013: disattivata la telemetria tra direzione corsa e vetture

di 16 marzo 2013, 13:30
GP Australia 2013: disattivata la telemetria tra direzione corsa e vetture

Durante il Gran Premio d'Australia i piloti non avranno a loro disposizione i led all'interno dell'abitacolo che avrebbero dovuto segnalare loro eventuali situazioni di pericolo a causa di un problema alla telemetria che gestisce il sistema. Sabato pomeriggio la FIA ha comunicato alle squadre questo problema, che tra le altre cose non consentirà alla direzione gara di impedire automaticamente l'attivazione del DRS.

"A causa di un problema di affidabilità al sistema di collegamento telemetrico tra la direzione corsa e le vetture, abbiamo deciso, con effetto immediato, di disattivare  questo sistema" comunica la FIA con una nota indirizzata alle squadre. Le luci all'interno dell'abitacolo completano le informazioni che vengono fornite dai commissari con le bandiere a bordo pista. Di solito in caso di necessità compaiono delle luci gialle, blu o rosse sul display del volante, ma domenica i piloti potranno fare affidamento solo sulle bandiere, sui pannelli situati ai margini del tracciato e sulle comunicazioni che arriveranno dai box. Allo stesso modo la direzione corsa non potrà nemmeno controllare automaticamente per quante volte ad una macchina vengono esposte le bandiere blu, penalizzando chi non le dovesse rispettare, ma sarà costretta a basarsi sulle indicazioni delle squadre e dei commissari di pista. La FIA aggiunge che "faremo del nostro meglio per fornire dalla direzione gara il maggior numero di informazioni possibili."

Come detto, senza la telemetria non sarà più possibile disattivare il DRS in caso di pericolo, dopo che verrà attivato al termine del secondo giro; di solito, infatti, la direzione gara disabilita automaticamente il DRS se c'è una bandiera gialla nella zona DRS, se c'è la Safety Car in pista o se ci sono problemi di visibilità. Questo significa che durante il GP d'Australia i piloti dovranno ricordarsi di non utilizzare il DRS nemmeno nei primi due giri dopo l'uscita di scena di un'eventuale Safety Car, anche se dal punto di vista tecnico sarebbe possibile attivarlo. La direzione corsa provvederà ad informare le squadre nel caso l'utilizzo del DRS dovesse venire momentaneamente proibito in determinate circostanze, ma i piloti dovranno fare affidamento sulle indicazioni dei tecnici via radio.

In caso di Safety Car in pista, inoltre, il direttore di gara non potrà fare in modo che le vetture entrino automaticamente in "Safety Car mode", ma sarà costretto ad inviare la comunicazione alle squadre, che a loro volta incaricheranno i piloti di attivare manualmente tale impostazione quando verrà richiesto.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.