Accedi per seguirlo  
Followers 0
V6DINO

Footwork FA16 '95

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Footwork FA16 '95.png

Footwork FA16 '95-2-.png

DATI GENERALI

 

FA16

Raggiungere il budget necessario per sopravvivere: è questo il principale problema di Jackie Oliver per la stagione 1995, tanto più che un nuovo cambio di regolamento che riporta i motori al tradizionale limite di 3 litri al posto dei 3,5 possibili fino all'anno precedente, costringe ad un nuovo "cambio" nel partner tecnico che diventa l'atelier motoristico di Brian Hart. Oliver raccatta soldi dagli sponsor che trova ed accetta piloti "paganti". Taki Inoue porta in dote una consistente borsa di yen: si guadagnerà il soprannome di "chicane mobile" per la sua proverbiale lentezza in pista. A metà stagione, quando la situazione economica peggiora ancora, Gianni Morbidelli – che era perfino finito sesto in Canada – fu rimpiazzato da Max Papis, buon pilota che farà fortuna soprattutto in America, anche lui portatore di un munifico sponsor. In queste condizioni non è difficile intuire che la FA16 fosse una vettura da fondo classifica. Per questo, la straordinario terzo posto del richiamato Morbidelli – che guidava gratis – nell'ultima gara di Adelaide si può considerare un mezzo miracolo: è l'unico podio della scuderia ottenuto sotto il nome Footwork.

FA16-1.jpg

FA16-2.jpg

FA16-3.jpg

     ( Massimo Piciotti )

 

Modificato da V6DINO
4 persone apprezzano questo post

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata

eccellente!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  
Followers 0