ULTIME NEWS
Espandi le news
WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer 13-12
SEVEN Gomme, gomme, sempre gomme 13-12
SEVEN AAA (Grove) Cercasi seconda guida: no pensionati o fenomeni 12-12
PAROLA DI CORSARO Letterina di Natale a tema Formula 1 9-12
WEC Gli equipaggi Porsche per la prossima 24h di Le Mans 9-12
F1 Felipe Massa entra in FIA come presidente CIK (Commissione Internazionale Karting) 8-12
Jean Todt rieletto presidente FIA per la terza volta 8-12
WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018 7-12
WEC Le novità dopo il Consiglio Mondiale FIA 7-12
WRX Rilasciato il calendario per la stagione 2018 6-12
FORMULA E Confermata Punta del Este al posto di San Paolo 6-12
WTCR Ufficiale la fusione tra TCR International e WTCC 6-12
Vai al contenuto
V6DINO

Arrows A9 '86

Recommended Posts

Inviata (modificato)

Arrows A9 '86.png

DATI GENERALI

Scuderia:    Barclay Arrows BMW
Anno di produzione:    1986
Motore:    BMW M12/13 L4 1499cc, turbo (sviluppato da Heini Mader)
Telaio:     Monoscocca in fibra di carbonio e alluminio
Carburante e lubrificanti:    Castrol 
Luogo di Produzione:    Milton Keynes (GBR)
Progettista:    Dave Wass 
Piloti:    Thierry Boutsen, Christian Danner 


STATISTICHE           
GP Disputati:    3  

                      

A9

Dave Wass era l'ultimo "superstite" con Jacky Oliver della formazione originale che fondò il team Arrows nel 1978. In vista della stagione '86, il tecnico, la cui lunghissima carriera era partita negli anni '60 in BRM, aveva stretto un accordo con la British Aerospace per costruire una nuova vettura sfruttando gli studi di aerodinamica dell'azienda che, all'epoca, progettava sistemi di difesa ed aerei da guerra per l'esercito britannico. La "A9" ebbe però una gestazione estremamente lunga anche per il fatto che la partnership fu frenata da una interminabile ondata di scioperi e tensioni sociali che in Gran Bretagna seguirono alle privatizzazioni forzate volute dal governo Thatcher. Così la A9 fu pronta solo per il Gran Premio di Germania, rivelandosi tra l'altro poco competitiva. Questa situazione contribuì a minare definitivamente i rapporti fra Wass e Oliver e verso la fine della stagione il tecnico lasciò la scuderia per accasarsi alla Benetton, dove entrò nel team di progettazione con Rory Byrne e Pat Symonds. L'uscita di scena di Wass segnò anche l'immediato accantonamento del progetto "A9" dopo sole tre gare disputate: la stagione fu chiusa con la vecchia A8 e la progettazione della nuova A10 in vista del Campionato 1987 fu affidata al nuovo tecnico ingaggiato da Oliver, un giovane ingegnere di Manchester che aveva 32 anni e che aveva cominciato come meccanico alla Williams: si chiamava Ross Brawn.

A9.jpg

    ( Massimo Piciotti )

 

Modificato da V6DINO
  • Like 4

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti


×