ULTIME NEWS
Espandi le news
WEC BMW annuncia i suoi piloti per la stagione 2018-2019 15-12
WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer 13-12
SEVEN Gomme, gomme, sempre gomme 13-12
SEVEN AAA (Grove) Cercasi seconda guida: no pensionati o fenomeni 12-12
PAROLA DI CORSARO Letterina di Natale a tema Formula 1 9-12
WEC Gli equipaggi Porsche per la prossima 24h di Le Mans 9-12
F1 Felipe Massa entra in FIA come presidente CIK (Commissione Internazionale Karting) 8-12
Jean Todt rieletto presidente FIA per la terza volta 8-12
WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018 7-12
WEC Le novità dopo il Consiglio Mondiale FIA 7-12
WRX Rilasciato il calendario per la stagione 2018 6-12
FORMULA E Confermata Punta del Este al posto di San Paolo 6-12
Vai al contenuto
V6DINO

Arrows A7 '84

Recommended Posts

Inviata (modificato)

Arrows A7 '84.png

DATI GENERALI

Scuderia:    Barclay Nordica Arrows BMW
Anno di produzione:    1984
Motore:    BMW M12/13 L4 1499cc, turbo (sviluppato da Heini Mader)
Telaio:     Monoscocca in alluminio
Carburante e lubrificanti:    Valvoline
Pneumatici:    Goodyear
Luogo di Produzione:    Milton Keynes (GBR)
Progettista:    Dave Wass
Impiegata nel:    1984
Piloti:    Marc Surer, Thierry Boutsen
    
STATISTICHE    
    
GP Disputati:    14
Miglior risultato:     T.Boutsen 5° posto nel GP Austria 1984

 

A7

L'era del turbo era ormai inevitabile per tutti e così anche la Arrows intraprese la strada aperta dalla Renault nell'ormai lontano 1977 con la nuova A7 del 1984. La vettura era ancora costruttivamente simile alla precedente A6 ed era dotata del medesimo motore BMW 4 cilindri turbo di cui erano equipaggiate le Brabham anche se in veste semiufficiale: i propulsori non erano infatti preparati direttamente dalla casa tedesca, ma affidati alla messa a punto dell'atelier svizzero di Heini Mader, con conseguente potenza inferiore di un centinaio di cavalli rispetto a quelli ufficiali. Altra particolarità della vettura era il cambio, riprogettato in casa dalla Arrows stessa a partire dal "solito" Hewland. I risultati furono tutto sommato deludenti se si eccettua il doppio ingresso in zona punti di Surer e Boutsen in Austria, soprattutto a causa della fragilità della vettura che andò in contro a numerosi ritiri per guasto tecnico.

A7-1.jpg

A7-2.jpg

         ( Massimo Piciotti )

Modificato da V6DINO
  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti


×