ULTIME NEWS
Espandi le news
WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer Ieri 20:08
SEVEN Gomme, gomme, sempre gomme Ieri 0:15
SEVEN AAA (Grove) Cercasi seconda guida: no pensionati o fenomeni 12-12
PAROLA DI CORSARO Letterina di Natale a tema Formula 1 9-12
WEC Gli equipaggi Porsche per la prossima 24h di Le Mans 9-12
F1 Felipe Massa entra in FIA come presidente CIK (Commissione Internazionale Karting) 8-12
Jean Todt rieletto presidente FIA per la terza volta 8-12
WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018 7-12
WEC Le novità dopo il Consiglio Mondiale FIA 7-12
WRX Rilasciato il calendario per la stagione 2018 6-12
FORMULA E Confermata Punta del Este al posto di San Paolo 6-12
WTCR Ufficiale la fusione tra TCR International e WTCC 6-12
Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
V6DINO

Ferrari 156 F1

Recommended Posts

Ferrari 156 F1.jpg

DATI GENERALI

Scuderia  Scuderia Ferrari SpA SEFAC
Anno di produzione  1961
Motore  Ferrari 178 (Dino 156) V6 1477 cc   
Telaio  traliccio tubolare in acciaio
Carburante e lubrificanti  Shell
Pneumatici  Dunlop
Luogo di produzione  Maranello (MO) google.maps
Progettista  Vittorio Jano e Carlo Chiti
Impiegata nel  1961
Piloti  Richie Ginther, Phil Hill, Wolfgang Von Trips, Giancarlo Baghetti, Willy Mairesse, Ricardo Rodriguez

STATISTICHE
GP Disputati  7    
Vittorie  5
Podi  14
Pole Position  6
Giri Più Veloci  5

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche lei nata come F2 (come le 500, le 625, le 553 e le 246), è la prima Ferrari a vincere il Mondiale col motore posteriore.

L'ing. Chiti approntò due motori, uno a 65° e l'altro a 120°. Quest'ultimo era leggermente più potente con un maggiore regime massimo di rotazione e un abbassamento del centro di gravità con più spazio per i carburatori.

Il 120° soffrì all'inizio di "barbotage" (l'olio restava in gran parte nel basamento impoverendo la lubrificazione) a cui si ovviò ricorrendo a un maggior numero di pompe di recupero.

Il motore V6 1500 cc a 120° fu il primo propulsore su cui lavorò il giovane neo-assunto Mauro Forghieri.

2iu9jyw.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  

×