ULTIME NEWS
Espandi le news
WEC BMW annuncia i suoi piloti per la stagione 2018-2019 15-12
WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer 13-12
SEVEN Gomme, gomme, sempre gomme 13-12
SEVEN AAA (Grove) Cercasi seconda guida: no pensionati o fenomeni 12-12
PAROLA DI CORSARO Letterina di Natale a tema Formula 1 9-12
WEC Gli equipaggi Porsche per la prossima 24h di Le Mans 9-12
F1 Felipe Massa entra in FIA come presidente CIK (Commissione Internazionale Karting) 8-12
Jean Todt rieletto presidente FIA per la terza volta 8-12
WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018 7-12
WEC Le novità dopo il Consiglio Mondiale FIA 7-12
WRX Rilasciato il calendario per la stagione 2018 6-12
FORMULA E Confermata Punta del Este al posto di San Paolo 6-12
Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
V6DINO

Ferrari 246 '58

Recommended Posts

Inviata (modificato)

Ferrari 246 '58.jpg

DATI GENERALI

Scuderia  Scuderia Ferrari
Anno di produzione  1958
Motore  Ferrari 155 V6 2417 cc    
Telaio  traliccio tubolare in acciaio
Carburante e lubrificanti  Shell
Pneumatici  Englebert
Luogo di produzione  Maranello (MO) google.maps
Progettista  Vittorio Jano e Carlo Chiti
Impiegata nel  1958
Piloti  Luigi Musso, Peter Collins, Mike Hawthorn, Wolfgang Von Trips, Phil Hill, 
           Olivier Gendebien

STATISTICHE
GP Disputati  10 (+4 fuori campionato)   
Vittorie  2 (+3 fuori campionato)
Podi  14 (+4 fuori campionato)
Pole Position  4
Giri Più Veloci  6

 

Modificato da V6DINO
  • Like 2

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una vettura storicamente molto importante.

Fu l'ultima monoposto a motore anteriore a vincere il Mondiale Piloti. Fu anche la prima Ferrari su cui poi venne montato sperimentalmente il motore in posizione posteriore.

Grazie al progettista Carlo Chiti, vennero adottate sospensioni posteriori a ruote indipendenti e si passò così dalle balestre alle molle elicoidali. Anche gli ammortizzatori Houdaille vennero sostituiti prima coi Girling e poi definitivamente coi Koni. 

Sempre grazie a Chiti, si passò dai freni a tamburo autoventilanti (già una novità rispetto ai tamburi normali) ai freni a disco (i Dunlop, a partire dal G.P. d'Italia '58)

2r7396f.jpg

Purtroppo la vettura è legata anche a ricordi tragici: al G.P. di Francia a Reims morì Luigi Musso, e al G.P. di Germania al Nurburgring la stessa sorte toccò a Peter Collins.

Ho visto le foto della vettura incidentata di Musso: sembra incredibile, ma dopo la terribile carambola a 240 all'ora, la vettura pare quasi intatta.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

In pratica questa fu anche la prima vettura Ferrari da "Formula 1" a vincere il Mondiale Piloti, visto che nel '52-'53 tale titolo fu assegnato con le F2 e che nel '56 la vettura era una Lancia D50 modificata dalla Casa di Maranello.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nonostante le forme non proprio aggraziate, il nasone, il tubo di scappamento inutilmente esposto mi è sempre piaciuta tantissimo. Un'altra piccolissima innovazione è il parabrezza avvolgente in plexiglass al posto del vetrino usato fin'ora..i materiali cominciano a farsi moderni, le plastiche avranno un utilizzo sempre maggiore. Stiamo per entrare nei favolosi '60.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche a me non dispiace, ma la versione '59 (la 256 Fantuzzi) mi piace molto di più esteticamente. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Inviata (modificato)

Il motore non è un V8, ma un V6 2.4

Modificato da Luccio
  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Giustissimo. Era un V6 "Dino" made in Maranello, come d'altronde suggerisce la 6 del nome 246; il V8 si abbandonò con la 801, ultimo del motore ereditato dalla Lancia usato nelle monoposto.

Interessante notare come il motore fosse un 2400, non sfruttando il limite dei 2,5 litri regolamentari...il motore crebbe di cubatura l'anno dopo, arrivando al limite con la 256.

È esistito un esemplare modificato presso la Ferrari medesima con innestato un motore V12 che corse, se non sbaglio, in Nuova Zelanda/Australia.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Luccio ha scritto:

Il motore non è un V8, ma un V6 2.4

Grazie Loic...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, 330tr ha scritto:

Giustissimo. Era un V6 "Dino" made in Maranello, come d'altronde suggerisce la 6 del nome 246; il V8 si abbandonò con la 801, ultimo del motore ereditato dalla Lancia usato nelle monoposto.

Interessante notare come il motore fosse un 2400, non sfruttando il limite dei 2,5 litri regolamentari...il motore crebbe di cubatura l'anno dopo, arrivando al limite con la 256.

È esistito un esemplare modificato presso la Ferrari medesima con innestato un motore V12 che corse, se non sbaglio, in Nuova Zelanda/Australia.

Tuttavia non sono sicuro che la vettura '59 fosse ufficialmente denominata "256" anche all'interno della Ferrari stessa...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti

in effetti, come per le 250 TR, ho trovato spesso citazioni in tale senso con 246/59 e non 256; ma dato che la certezza sulle specifiche tecniche in Ferrari come altrove, non ha un archivio ufficiale riconosciuto per i telai se non dalla fine dei '60 figuriamoci per i motori.

spesso venivano schierate 3/4 vetture "identicamente diverse" ...

alla prossima

Franz

 

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  

×