ULTIME NEWS
Espandi le news
WEC BMW annuncia i suoi piloti per la stagione 2018-2019 15-12
WEC Rebellion Racing torna in LMP1 ingaggiando Jani e Lotterer 13-12
SEVEN Gomme, gomme, sempre gomme 13-12
SEVEN AAA (Grove) Cercasi seconda guida: no pensionati o fenomeni 12-12
PAROLA DI CORSARO Letterina di Natale a tema Formula 1 9-12
WEC Gli equipaggi Porsche per la prossima 24h di Le Mans 9-12
F1 Felipe Massa entra in FIA come presidente CIK (Commissione Internazionale Karting) 8-12
Jean Todt rieletto presidente FIA per la terza volta 8-12
WTCR Ecco il format dei weekend di gara 2018 7-12
WEC Le novità dopo il Consiglio Mondiale FIA 7-12
WRX Rilasciato il calendario per la stagione 2018 6-12
FORMULA E Confermata Punta del Este al posto di San Paolo 6-12
Vai al contenuto
Accedi per seguirlo  
V6DINO

Cooper T81

Recommended Posts

Cooper T81.jpg

DATI GENERALI

Scuderia  Cooper Car Company
Anno di produzione  1966
Motore  Maserati 9/F1 V12 2989 cc  
Telaio  Monoscocca in alluminio
Carburante e lubrificanti  BP
Pneumatici  Dunlop (1966), Firestone (1967)
Luogo di produzione  Byfleet (GBR) google.maps
Progettista  Derrick White
Impiegata nel  1966 e 1967
Piloti    Richie Ginther, Jochen Rindt, Chris Amon, John Surtees, Moises Solana, 
            Pedro Rodriguez e Alan Rees

STATISTICHE
GP Disputati  17 (+2 fuori campionato)    
Vittorie  2
Podi  7
Pole Position  1
Giri Più Veloci  2

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La bravura tecnica di John Surtees si vide con questa vettura.

Il motore Maserati era derivato dal vecchio 2500 del 1957, con tutti i limiti del caso.

Ma Big John, che aveva divorziato dalla Ferrari dopo aver vinto il G.P. del Belgio, venne assunto al volo dalla Cooper e seppe metterla a punto molto bene, come dimostrano i i risultati: gran secondo posto in Germania, terzo negli Usa, e bellissima vittoria in Messico (la Cooper non vinceva un GP da 4 anni). 

Risultati che, uniti alla vittoria in Belgio, valsero a Surtees il titolo di vice-campione mondiale dietro Jack Brabham.

Il suo giovane compagno, Jochen Rindt, con una sfilza di podi riuscì a classificarsi terzo nel Mondiale.

Nella graduatoria per Costruttori, la Cooper-Maserati fu terza con 30 punti contro i 31 della Ferrari (seconda), ma come punti totali fece anche meglio della Ferrari (35 contro 32). All'epoca vigevano gli scarti, che per i Costruttori saranno eliminati a partire dal 1979.

  • Like 3

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Accedi per seguirlo  

×