Formula Renault 3.5, Aragon: Nato ha la meglio in una qualifica travagliata

di 28 aprile 2013, 14:40
Formula Renault 3.5, Aragon: Nato ha la meglio in una qualifica travagliata

Al termine di una sessione di qualifica molto travagliata, interrotta per ben 4 volte, Norman Nato ha conquistato la prima pole position della sua carriera nel campionato di Formula Renault 3.5; il francese ha avuto la meglio in una sessione condizionata dalla pioggia, staccando di 2 decimi il sorprendente Huertas (Carlin), di 3 decimi Sirotkin (ISR), di 6 Pic (AV Formula) e di 7 Vandoorne (Fortec); più indietro gli altri top driver, da Costa e Magnussen: il portoghese non è riuscito a far meglio del nono tempo, a quasi 1.4" dal poleman, mentre il danese, essendo stato uno dei piloti ad aver causato un'interruzione delle prove, partirà per regolamento in fondo al gruppo.

Le 4 interruzioni sono state causate nell'ordine da Jaafar, Stockinger, Magnussen e Melker: la prima bandiera rossa è uscita dopo soli 2 minuti dall'inizio della sessione e la seconda dopo 7 minuti cronometrati. In questo lasso di tempo nessun pilota è riuscito ad ottenere un tempo cronometrato; ciò ha portato la direzione di gara a prolungare di 5 minuti la durata delle qualifiche, portando da 8 a 13 i minuti a disposizione dei piloti. Durante il terzo spezzone delle qualifiche, finalmente, i piloti sono riusciti a completare i loro primi giri cronometrati: Vandoorne è transitato per primo sul traguardo col tempo di 2:13.026, seguito subito dopo da Kevin Magnussen in 2:18.643, ma meglio del belga ha fatto Norman Nato, che ha girato in 2:12.303, 7 decimi più veloce del pilota della Fortec; da Costa si è inserito in terza posizione con 2:13.683, ma è stato subito battuto da Muller (2:13.195).

Pochi secondi dopo ecco la terza bandiera rossa della giornata, causata da Kevin Magnussen, che si era fermato nel secondo settore della pista. Al danese, come detto, è stato tolto il miglior tempo (nonchè l'unico) fatto segnare fino a quel momento, quindi dovrà partire nelle retrovie. Dopo la ripartenza i piloti sono subito scesi in pista per provare a migliorare l'unico tempo fatto registrare fino a quel momento: il primo a passare sul traguardo è stato nuovamente Vandoorne, che però ha fatto segnare un tempo di 9 decimi più alto rispetto a quello fatto segnare in precedenza; dietro a lui è arrivato Arthur Pic, che si è piazzato in seconda posizione provvisoria col tempo di 2:12.896, battuto subito dopo da Sergey Sirotkin (2:12.611). Così come Vandoorne, nemmeno Nato e da Costa sono riusciti a migliorare i loro tempi fatti segnare in precedenza. Gli ultimi scossoni nelle parti alte della classifica sono stati dovuti a Carlos Huertas (2:12.512), che ha scavalcato Sirotkin piazzandosi in seconda posizione, e a Will Stevens, gran protagonista della gara di ieri, che ha conquistato la sesta piazza (2:13.156). A 40 secondi dalla fine è arrivata la quarta e ultima bandiera rossa, che ha definitivamente posto fine alle prove, causata dall'uscita di pista di Tuscher e dalla vettura di Melker ferma in mezzo alla pista.

In pole position partirà dunque Nato, affiancato da Huertas; in seconda fila ci saranno Sirotkin e Pic, in terza Vandoorne e Stevens. Resta da vedere quali saranno le decisioni dei commissari riguardo a Magnussen, e più in generale riguardo a tutti quelli che non hanno un tempo cronometrato valido per la griglia di partenza, visto che oltre al danese della DAMS ce ne sono altri 4.

Appuntamento con Gara-2 su Eurosport 2 a partire dalle 14:30


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.