FORMULA E Paris ePrix 2017 - Anteprima

Il campionato arriva al giro di boa nella capitale francese di 18 maggio 2017, 11:42 188 visualizzazioni
Formula E | Paris ePrix 2017 - Anteprima

A distanza di una sola settimana dalla passerella di Montecarlo, la Formula E torna in gara e si sposta di qualche centinaio di chilometri più a nord. Dal piccolo Principato di Monaco si passa alla capitale francese, Parigi, per arrivare al giro di boa della stagione 2016-2017. Un campionato che si giocherà tra i due soliti noti, Sébastien Buemi e Lucas di Grassi, primo e secondo anche nella gara di sabato scorso, a distanza molto ravvicinata. Sono 15 i punti che li separano, con ancora ben 210 da assegnare.

L'idea che di Grassi debba puntare tutto sul nuovo ePrix di New York, dove Buemi non sarà della partita, è sempre più concreta. Il brasiliano del team Abt, pur rimanendo sempre al passo con l'acerrimo avversario, non riesce mai a mettere il muso della sua Spark davanti a quella del team DAMS e ogni volta, in misura più o meno evidente, deve limitare i punti persi dallo svizzero. Un buon compromesso di buona sorte e ottima visione di gara hanno riaperto il campionato del pilota Audi in Messico, ma le gare confusionarie di un paio di anni fa sono un ricordo piuttosto lontano ed è chiaro che di Grassi non può sempre affidarsi a corse "strane".

La gara di Parigi si preannuncia piuttosto simile a quella monegasca, su un circuito stretto e con poche possibilità di sorpasso. Sarà necessaria dunque una qualifica impeccabile, sfruttando al massimo il potenziale della vettura come Buemi è stato in grado di fare lo scorso sabato, al pari di un'ottima partenza, seguendo proprio l'esempio di di Grassi che un anno fa costruì la propria vittoria liberandosi immediatamente del poleman Sam Bird.

La giornata nera di Montecarlo non ha tolto a Nicolas Prost il terzo posto in classifica, questo a causa dell'incidente che ha coinvolto Jean-Éric Vergne. Il pilota del team Techeetah ha lamentato dolori ad una mano, dopo lo scontro con le barriere della chicane del Porto in seguito al contatto con Piquet, ma dovrebbe essere regolarmente al via dell'ePrix di casa, che l'anno scorso lo vide finalmente sul podio dopo una sequela di gare deludenti. Il campione 2015 invece ha ulteriormente migliorato quello che è il "best rank" del motore NextEV: il prossimo passo è evidentemente il podio e, alla luce di quanto detto in precedenza, la grande attitudine della monoposto cinese alla qualifica sarà di grande aiuto.

Con il terzo posto di sabato scorso, Nick Heidfeld può ora vantarsi di essere salito sul podio del Principato in ogni categoria a cui ha partecipato: vincitore del Gran Premio di Formula 3 nel 1997, vincitore in Formula 3000 nel 1998, secondo nel Gran Premio di Formula 1 del 2005 e terzo nell'ePrix del 2017. Il tedesco e Felix Rosenqvist hanno riportato in auge la Mahindra-Magneti Marelli dopo un paio di gare a vuoto, confermandola come terza forza nella classifica squadre.

Chi non sta di certo affrontando un campionato fortunato è il team Virgin: Sam Bird è giunto due volte sul podio ma è stato anche vittima di episodi contrastanti, quali un guasto elettrico a Hong Kong mentre era al comando e un paio di incidenti tra Buenos Aires e Montecarlo; il recuperato José María López non riesce mai, in un modo o nell'altro, a concretizzare il suo grande potenziale, rimanendo spesso a bocca asciutta.

Grande assente del weekend sarà la sorpresa di Montecarlo, Maro Engel. Impegnato nel DTM come pilota Mercedes, il tedesco lascerà il volante della sua Venturi a Tom Dillmann dopo il quinto posto di sabato scorso. Sarà sicuramente più indolore la "pausa" di Loïc Duval, che cederà momentaneamente la sua poco competitiva Dragon al rientrante Mike Conway.

Dopo una giornata di grazia in Messico, in Costa Azzurra le Jaguar sono tornate a ricoprire un ruolo di rincalzo, con Mitch Evans che ha sfiorato la zona punti mentre Adam Carroll è finito addirittura doppiato. Se il nordirlandese non è ancora stato messo sulla "graticola" è, molto probabilmente, perché in questa stagione d'esordio Jaguar ha la necessità di mantenere il massimo grado di stabilità all'interno del team, ma non si spiegano prestazioni così scarse da parte di un pilota che in passato ha invece mostrato grandissime capacità.

Grosse difficoltà anche per il team Andretti, che non riesce ad emergere nella folta bagarre di centro gruppo nonostante due piloti di grande calibro come da Costa e Frijns, arrivati a cavallo della zona punti nello scorso round. Il fatto che 18 dei 20 punti accumulati finora siano arrivati dal "burrascoso" ePrix di Hong Kong è segno di come, nel team della Pennsylvania, il lavoro da svolgere sulla powertrain autoprodotta sia ancora tantissimo, pur avendo compiuto enormi passi avanti rispetto al primo progetto, naufragato ancor prima dell'inizio della scorsa stagione.

L'appuntamento televisivo con l'ePrix di Parigi è ancora in via di definizione: la diretta di sabato pomeriggio dipende da quanto avverrà nelle final eight del campionato italiano di Basket, pertanto il primo passaggio confermato in differita è alle 20:30 di sabato sera su RaiSport.

2017 Qatar Airways Paris ePrix - Circuit des Invalides
Round 6/9
20 maggio 2017

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 1,930 km
Giri da percorrere: 49
Distanza totale: 94,57 km
Numero di curve: 14
Senso di marcia: orario

RECORD

Giro gara: 1:02.323 - Nick Heidfeld - Mahindra Racing - 2016
Giro prova: 1:01.616 - Sam Bird - Virgin Racing - 2016
Vittorie pilota: 1 - Lucas di Grassi
Vittorie team: 1 - Abt Sportsline Racing
Pole pilota: 1 - Sam Bird
Pole team: 1 - Virgin Racing
Podi pilota: 1 - Lucas di Grassi, Jean-Éric Vergne, Sébastien Buemi
Podi team: 1 - Abt Sportsline Racing, Virgin Racing, DAMS

ALBO D'ORO

 

PROGRAMMA

Sabato 20 maggio
8:00-8:45 Prove libere 1
10:30-11:00 Prove libere 2
12:00-13:00 Qualifiche
16:00 Gara - RaiSport (20:30)

Immagine copertina: fiaformulae.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE