FORMULA E Montréal ePrix 2017 - Anteprima

L'atto finale della stagione: Buemi o di Grassi? di 28 luglio 2017, 13:40
Formula E | Montréal ePrix 2017 - Anteprima

Dopo quasi dieci mesi, il terzo campionato di Formula E sta per giungere alla sua conclusione. La cornice la città di Montréal, le gare sono due e i piloti in lotta matematica per il titolo sono quattro, anche se di fatto gli unici da tenere seriamente d'occhio sono Sébastien Buemi e Lucas di Grassi.

Una battaglia tra eterni rivali, lo svizzero e il brasiliano si contendono il titolo elettrico per il terzo anno consecutivo: due anni fa a Londra fu il terzo incomodo Nelsinho Piquet a spuntarla, quasi tredici mesi fa fu Buemi a prevalere tra le polemiche al Battersea Park, ora i due contendenti sono divisi da dieci punti con 58 ancora da assegnare.

Di Grassi non ha approfittato appieno dell'assenza di Buemi (peraltro poco fruttuosa, visto il risultato conquistato in Germania...) a New York. Il pilota del team Abt non è andato oltre un quarto ed un quinto posto dopo due qualifiche sofferte nella quale sono emerse tutte le difficoltà di una powertrain Schaeffler ormai alle ultime battute prima dell'arrivo ufficiale di Audi previsto per la prossima stagione. Dieci lunghezze, in un campionato imprevedibile come la Formula E, sono poche ma attualmente la differenza prestazionale tra la DAMS-Renault dello svizzero e la Abt-Schaeffler del brasiliano è netta.

Terzo e quarto incomodo sono Felix Rosenqvist e Sam Bird, attardati di 53 e 57 punti. Lo svedese è l'autentica sorpresa della stagione, con una vittoria e quattro podi al volante di una Mahindra che ha completamente cambiato volto rispetto alle due stagioni scorse. La partnership con Magneti Marelli ha dato definitivamente i suoi frutti e agli indiani non resta che lanciare il guanto di sfida ai colossi tedeschi che si presenteranno nella serie nelle prossime tre stagioni; il britannico del team Virgin è stato autentico mattatore del fine settimana newyorkese, con due vittorie nette e la risalita al quarto posto della generale: anche Citroën, tramite il marchio DS, sarà chiamata a crescere ancora per tenere testa a nomi del calibro di Audi, BMW, Mercedes e Porsche, ma il know-how fruttato in questi ultimi due anni sarà certamente d'aiuto.

Montréal però rappresenterà anche l'ultima chiamata per tanti delusi di questa stagione, che cercheranno di raddrizzare con due buone gare una stagione al di sotto delle aspettative. Uno su tutti è Nicolas Prost, che già l'anno scorso nel double header di Londra cambiò almeno in piccola parte volto ad un campionato deludente: ora, il figlio d'arte si trova nella stessa situazione, non avendo conquistato il becco di un podio in dieci gare ed essendo scivolato in quinta piazza dopo i forcing di Rosenqvist e Bird, insidiato anche dagli inseguitori Heidfeld e Vergne.

La stagione di Nick Heidfeld è da considerarsi buona, ma al tedesco della Mahindra è mancato lo spunto che invece ha portato Felix Rosenqvist a sfiorare addirittura la doppietta a Berlino. Proprio a Montréal, laddove nove anni fa corse probabilmente la sua migliore gara in F1, l'esperto pilota di Mönchengladbach potrebbe dare l'assalto anche ad una vittoria.

Altro deluso è sicuramente Jean-Éric Vergne, partito con tutte le intenzioni di dare fastidio a Buemi a parità di powertrain ma ben presto riportato all'ordine da eventi sfortunati e prestazioni non sempre all'altezza. Tre secondi posti, tra Buenos Aires, Città del Messico e New York, e poco altro nella stagione del francese del team Techeetah, scuderia per la quale nei mesi scorsi si è parlato di un passaggio alle powertrain Citroën dopo che Renault non le ha concesso una parte delle giornate di test disponibili da regolamento per ogni motorista.

In Canada, oltre ovviamente a Buemi, tornerà in pista anche José María López. Si può dire che l'argentino abbia perso un'enorme occasione di successo saltando New York, ma la competitività mostrata dal team Virgin nelle ultime uscite potrebbe consentirgli di essere competitivo anche in questo weekend conclusivo della stagione.

Ultime battute di una stagione complicata anche per China-NextEV, Dragon, Venturi e Andretti. Gli asiatici pagano ancora grossi limiti sul passo di gara, che impediscono a Turvey e Piquet di essere competitivi lungo tutta la durata degli stint dopo buone prestazioni mostrate sul giro secco; le powertrain Penske e Venturi non si sono dimostrate all'altezza, a parte qualche sprazzo mostrato nell'appuntamento statunitense dalla squadra di Jay Penske e nelle gare europee dal costruttore monegasco, con quest'ultimo che è stato pure associato a Mercedes per una collaborazione in seno al campionato elettrico; la scuderia di Michael Andretti non ha mostrato il minimo segno di miglioramento nell'arco della stagione, tant'è che 18 dei 30 punti raccolti in totale sono arrivati dal solo ePrix di Hong Kong, e a questo va aggiunto un campionato non particolarmente esaltante da parte di entrambi i piloti e in particolar modo per António Félix da Costa, che si è comunque riscattato giocando un ruolo importante nello sbarco di BMW nell'elettrico.

Vede il traguardo stagionale, infine, il team Jaguar, che tra mille peripezie ha portato a casa solamente 21 punti mostrando però parecchi margini di miglioramento. Se però Mitch Evans si è spesso difeso a centro gruppo, Adam Carroll è senz'altro una nota negativa di questo campionato, corso totalmente al di sotto dei livelli a lui riconosciuti qualche anno fa.

L'appuntamento televisivo con RaiSport per l'atto finale della stagione sarà con la diretta di sabato e con la differita di domenica sera.

2017 Hydro-Québec Montréal ePrix - Montréal Street Circuit
Round 9/9
29-30 luglio 2017

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 2,750 km
Giri da percorrere: 35 (gara-1), 37 (gara-2)
Distanza totale: 96,25 km (gara-1), 101,75 km (gara-2)
Numero di curve: 14
Senso di marcia: orario

RECORD

Non vi sono record, in quanto si tratta del primo ePrix su questo circuito.

PROGRAMMA

Sabato 29 luglio
8:00-8:45 (14:00-14:45) Prove Libere 1
10:30-11:00 (16:30-17:00) Prove Libere 2
12:00-13:00 (18:00-19:00) Qualifiche 1
16:00 (22:00) Gara-1 - RaiSport (23:45)

Domenica 30 luglio
8:00-8:45 (14:00-14:45) Prove Libere 3
10:30-11:00 (16:30-17:00) Prove Libere 4
12:00-13:00 (18:00-19:00) Qualifiche 2
16:00 (22:00) Gara-2 - RaiSport (31/7, 1:20)

Immagine copertina: fiaformulae.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.