FORMULA E Long Beach: di Grassi vince e torna in testa alla classifica

di 03 aprile 2016, 02:29
Formula E | Long Beach: di Grassi vince e torna in testa alla classifica

Lucas di Grassi si è imposto nell'ePrix di Long Beach, ritornando in testa alla classifica della Formula E in seguito all'ennesima gara travagliata di Sébastien Buemi, sedicesimo al traguardo dopo un incidente con Robin Frijns che gli è costato anche un drive through. Il brasiliano del team Abt Sportsline ha preceduto sul traguardo Stéphane Sarrazin ed il suo stesso compagno di squadra, Daniel Abt.

Il mattatore delle primissime fasi della gara era stato però Sam Bird, scattato dalla pole dopo la squalifica di António Félix da Costa. Il britannico del team Virgin ha comandato le operazioni per i primi undici giri, prima di subire il sorpasso ad opera di di Grassi, che ha ricevuto anche il FanBoost insieme ad Heidfeld e d'Ambrosio.

Nelle posizioni subito successive si consuma quindi l'episodio che riapre il campionato: al termine dell'undicesimo passaggio, Buemi tampona violentemente la Andretti di Robin Frijns all'ultimo tornante, proprio laddove tre giri prima il leader del campionato aveva avuto ragione di Daniel Abt. Sia lo svizzero che l'olandese ripartono con le vetture danneggiate, venendo poi costretti a rientrare ai box con la bandiera nero-arancione.

Al danno di dover cambiare la vettura in anticipo rispetto alla fine della batteria, per Buemi si è aggiunta anche la beffa del drive through da scontare come punizione per la collisione causata. Trovatosi in fondo alla classifica, il pilota del team DAMS ha percorso anche qualche giro a velocità molto ridotta nel tentativo di prolungare l'autonomia della seconda batteria, per poter concludere la gara.

Intanto, nelle posizioni di testa di Grassi mantiene la prima piazza anche dopo il cambio vettura davanti a Bird, Sarrazin, Abt e Prost. La giornata terribile del team DAMS non si è però ancora conclusa, poiché il figlio d'arte francese viene a sua volta sanzionato con un drive through per non avere rispettato il tempo minimo di sosta ai box (per l'inezia di un decimo: 66.9 secondi contro i 67.0 previsti).

Passano pochissimi secondi dall'uscita della pit lane che Bird sbaglia un ingresso curva facendo bloccare le ruote e terminando contro le gomme di protezione. Il poleman riparte dalla settima posizione, in attesa che Prost sconti la penalità.

A ravvivare le fasi finali della corsa ci pensa, ancora una volta in senso negativo, Nelsinho Piquet, il quale sbaglia la prima chicane perdendo il controllo della sua China-NextEV su un cordolo e schiantandosi a muro. La vettura del campione in carica rimane ferma in mezzo alla pista e la Safety Car è costretta ad entrare in azione. Nel frattempo, in casa Aguri si assiste al ritiro di da Costa e alla penalità per Salvador Durán, reo di avere usato più batteria del consentito all'interno di un singolo giro.

Nulla cambia dopo la bandiera verde, che libera la pista per gli ultimi tre giri di gara. Di Grassi transita per primo sotto la bandiera a scacchi davanti a Sarrazin, Abt, Heidfeld, Senna, Bird, d'Ambrosio, Duval, Simona de Silvestro (primi punti in Formula E per lei) e Conway. Undicesima posizione per Prost e sedicesima per Buemi, mentre Vergne si ferma proprio nel corso dell'ultimo giro e viene classificato tredicesimo.

In classifica generale, di Grassi si riporta al comando con un solo punto su Buemi (che ha conquistato i due punti del giro veloce), terzo è Bird staccato di trenta lunghezze. Per quanto riguarda la classifica a squadre, grande passo avanti per il team Abt che si porta a 132 punti, sei in meno della DAMS che mantiene la leadership.

Prossimo appuntamento tra tre settimane, con il primo ePrix europeo della stagione in quel di Parigi.

Classifica di gara:

fegaralgb

Classifica generale:

fegenlgb

Immagine copertina: twitter.com/peterhayesf1


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.