FORMULA E Londra: Prost vince in solitario, di Grassi guadagna due punti

di 02 luglio 2016, 19:15
Formula E | Londra: Prost vince in solitario, di Grassi guadagna due punti

La Formula E ha regalato oggi un'altra corsa ricca di emozioni a Londra, la lotta per il titolo è sempre più incerta e domani Lucas di Grassi e Sébastien Buemi saranno separati da appena tre punti. La vittoria è andata a Nicolas Prost, che ha corso l'intera gara in solitario grazie ad un passo ben superiore a quello di Bruno Senna e di tutti i suoi inseguitori. Il brasiliano della Mahindra ha ottenuto il secondo posto, mentre il podio è stato completato da Jean-Éric Vergne davanti proprio a di Grassi e Buemi.

Prima del via, Sarrazin e Ma Qinghua vengono retrocessi in fondo allo schieramento, così come Simona de Silvestro e Piquet che tuttavia si erano già qualificati in ultima fila. In particolare, la retrocessione di Ma toglie un avversario importante a Buemi, che ora ha solo d'Ambrosio tra sé e di Grassi.

Partenza tranquilla, con di Grassi e Buemi che hanno ragione delle due Dragon davanti a loro, rispettivamente Duval e d'Ambrosio. Prost mantiene il comando su Senna, Turvey, Frijns e Vergne.

Al terzo giro, Buemi scavalca anche Duval e si porta decimo, alle calcagna del suo più diretto avversario: da questo momento inizia una lunga rimonta "di coppia" per il brasiliano e lo svizzero, con Heidfeld primo a farne le spese durante il quarto passaggio.

Nel corso del quinto giro scatta invece il gioco di squadra in casa Abt Sportsline: Daniel Abt lascia sfilare di Grassi e si posiziona proprio davanti a Buemi con l'intento di rallentarlo. Tuttavia, il ritmo imposto da Turvey in testa al gruppetto non è rapidissimo, dunque tutti i piloti tra la terza e la nona posizione rimangono compatti mentre Prost e Senna allungano vistosamente.

Anche il "voto del pubblico" lascia pressoché invariata la situazione, poiché il FanBoost viene assegnato sia a di Grassi che a Buemi. Insieme a loro, anche Nick Heidfeld riceve la potenza aggiuntiva per la seconda parte di gara.

Più volte Buemi cerca di superare Abt, ma il giovane tedesco è abile a serrare ogni varco. Stessa storia per di Grassi, che non ha ragione di Bird per la sesta piazza fino al dodicesimo giro. L'inglese del team Virgin viene poi sopravanzato anche da Abt e Buemi, al quattordicesimo e quindicesimo giro rispettivamente, mentre nel corso del passaggio successivo vi è anche il sorpasso di Buemi su Abt, che permette alla DAMS #9 di rimettersi in scia a di Grassi.

Iniziano intanto i cambi vettura: rientrano Senna, Turvey, Bird, d'Ambrosio, da Costa e Conway. Di Grassi intanto difende la posizione a batteria scarica prima di entrare ai box insieme a tutti gli altri protagonisti. Nelle prime posizioni cambia poco, poiché solo Vergne riesce a superare Frijns, mentre la sosta anticipata permette a Turvey di guadagnare qualche secondo e di consolidare così una terza posizione che sarebbe importantissima per il team China Racing.

Durante il diciannovesimo giro è proprio Robin Frijns a subire di Grassi e Buemi, cedendo la sua quinta posizione. Passano pochi secondi e inizia a cadere qualche goccia di pioggia, condizione che forse deconcentra Daniel Abt, il quale va a concludere la sua gara proprio contro Frijns. La neutralizzazione con Safety Car è necessaria per rimuovere la Abt #66 e la Andretti #27.

Lo scroscio di pioggia è fortunatamente di breve durata e la gara riprende regolarmente. All'inizio del ventiseiesimo giro, di Grassi attacca Vergne al tornantino posto subito dopo la prima esse: il brasiliano è all'interno ma il francese non lascia spazio, il contatto è inevitabile ma di Grassi riesce ad evitare conseguenze peggiori rompendo solo la carena destra dell'ala anteriore e mantenendo anche la posizione sull'arrembante Buemi.

Lo svizzero, esattamente come a Parigi, spreca il FanBoost non riuscendo a superare di Grassi poco dopo, mentre il brasiliano usa a dovere il suo stabilendo il giro veloce, sottrattogli però poco dopo da Sarrazin e Piquet.

Nel frattempo sale in cattedra Sam Bird, che al ventottesimo giro supera da Costa per la settima posizione. Passano tre tornate ed ecco un doppio colpo di scena: Turvey termina a muro la sua gara, gettando alle ortiche una prestazione eccezionale, mentre Bird supera Buemi in sospetto regime di bandiera gialla.

Prost taglia per primo il traguardo davanti a Bruno Senna. Vergne difende il podio dall'assalto finale di di Grassi, mentre la quinta posizione di Bird dura poco perché la Virgin #2 è costretta a rallentare proprio in vista del traguardo, in debito di batteria. Buemi e da Costa lo superano e Bird retrocede di nuovo settimo. Heidfeld, d'Ambrosio e Conway completano la zona punti, con Piquet che porta a casa il giro veloce nonostante l'ultima posizione finale.

Di Grassi recupera così altri due lunghezze su Buemi, portandosi a +3 con 30 punti tuttavia ancora da assegnare. Grazie allo stop di Abt, DAMS mette una seria ipoteca sul titolo squadre.

Domani si replica il programma odierno con due sessioni di prove libere, le qualifiche e la gara, agli stessi orari.

Classifica di gara:

felondra1

Classifica di campionato:

londragen1

Immagine copertina: twitter.com/RENAULTedams


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.