FORMULA E London ePrix - Anteprima

di 01 luglio 2016, 14:00 108 visualizzazioni
Formula E | London ePrix - Anteprima

La seconda stagione della Formula E si accinge questo fine settimana al suo epilogo, con il double header di Londra. Anche quest'anno è il Battersea Park a decretare il campione della serie elettrica, dopo lo spettacolare finale di dodici mesi fa con il titolo assegnato a Nelson Piquet jr per appena un punto su Sébastien Buemi.

E i pretendenti al titolo sono proprio i due piloti beffati l'anno passato dal brasiliano del team China Racing: Lucas di Grassi e, appunto, Buemi. I due sono separati da una lunghezza soltanto, segno che non è previsto il minimo calcolo, bisogna mettersi alle spalle l'avversario in entrambe le gare. Di Grassi ha conquistato tre vittorie e sette podi in otto gare, con unica battuta d'arresto nell'ePrix di Città del Messico, dove il brasiliano del team Abt conquistò il successo per poi essere squalificato; tre successi anche per Buemi, in parte vanificati tuttavia dagli zeri di Putrajaya (software) e Long Beach (incidente con Frijns). Lo svizzero della DAMS si è mantenuto a galla anche grazie a 14 punti bonus, frutto di due pole position e quattro giri veloci, mentre di Grassi segna tuttora zero in entrambe le caselle.

Un ruolo importante lo devono svolgere anche i rispettivi compagni di squadra, i quali tuttavia sono stati abbastanza evanescenti quest'anno: Daniel Abt ha conquistato due podi, dei quali però uno è l'incredibile secondo posto di Berlino ottenuto proprio davanti al compagno di squadra; Nicolas Prost ha segnato solo un piazzamento nei tre a Città del Messico, peraltro molto fortunoso, e in classifica generale è solo quinto con ben 78 punti in meno del compagno di squadra. Questo anche in previsione della classifica squadre, che vede DAMS in vantaggio di 11 lunghezze su Abt Sportsline.

Più probabile, quindi, che gli aghi della bilancia debbano essere ricercati altrove. Il primo è senz'altro Sam Bird, tre pole e tanti errori in questa stagione, vincitore di gara-2 l'anno scorso e attualmente terzo in campionato con un buon vantaggio sul più diretto inseguitore (18 lunghezze su d'Ambrosio), ma con 59 punti di distacco su di Grassi. Le Virgin-Citroën hanno mostrato una grande crescita dopo un inizio incerto ed incostante, tanto che pure Jean-Éric Vergne, sei punti nelle prime sei gare, ha subìto una grande evoluzione nelle ultime due uscite centrando una pole ed un podio. Sui due piloti del team franco-britannico aleggia però l'ombra di José María López, che con la chiusura del programma Citroën nel WTCC è già stato accostato alla scuderia di Richard Branson per la terza stagione, oltre che alla Toyota per il WEC.

Le quattro vetture motorizzate Venturi potrebbero essere altre indiziate per spostare gli equilibri. Posto che il team "satellite" Dragon Racing ha notevolmente surclassato il team ufficiale monegasco, Jérôme d'Ambrosio ha ottenuto qui due piazze d'onore l'anno scorso, Loïc Duval ha centrato un terzo posto in gara-2 mentre Stéphane Sarrazin quella gara l'aveva addirittura vinta prima di ricevere una penalità per eccessivo uso di batteria nel corso dell'ultimo giro. Ultimo ma non ultimo è, ovviamente, Mike Conway, alla sua gara di casa. Per quanto riguarda Dragon, questa è l'ultima corsa per il team statunitense con le powertrain Venturi, prima di passare a motori autoprodotti a partire dal prossimo campionato.

Ha sorpreso l'esponenziale crescita delle vetture del team China, il quale ha dovuto ben presto cedere le armi in vista di una conferma del titolo vinto l'anno scorso ma non si è dato per vinto: dai due secondi e mezzo rifilati da Buemi a Turvey a Pechino, a Berlino Piquet ha mancato la superpole (dunque la top five) per nemmeno tre decimi. Il brasiliano si è detto desideroso di ottenere finalmente un buon piazzamento in Inghilterra, sperando anche che la fortuna non gli volti nuovamente le spalle. Il bilancio della scuderia cinese rimane comunque negativo, con appena 14 punti accumulati tra i due piloti in otto gare.

A proposito di compagini del Lontano Est, proprio nelle ultime ore è stata ufficializzata l'acquisizione del team Aguri da parte di China Media Capital: dall'anno prossimo, le vetture dell'ex pilota di Formula 1 Aguri Suzuki dovrebbero essere spinte da motori Renault rimarchiati Nissan, così come pare certa la conferma di Ma Qinghua come pilota. Quella di Londra è quindi l'ultima gara di António Félix da Costa con la scuderia anglo-giapponese, poiché il portoghese sarebbe in procinto di trasferirsi alla corte di Andretti in vista di una possibile partnership con BMW, marchio con cui gareggia nel DTM.

Il mercato della Formula E è molto attivo e coinvolge anche il team Mahindra, che ha a sua volta annunciato la separazione da Bruno Senna dopo una stagione al di sotto delle aspettative. Il nipote d'arte è in corsa con Robin Frijns per un posto sulla seconda Andretti, ma non è escluso nemmeno un passaggio a quella che sarà la grande novità della stagione 2016-2017, ossia Jaguar, che definirà la sua prima line-up proprio in quel di Londra.

Smentite le voci di una presunta bocciatura del calendario 2016-2017 da parte della FIA, che si è comunque riservata di porre qualche modifica, è stato invece confermato che questo ePrix di Londra sarà anche l'ultimo per quanto concerne il Battersea Park, all'interno del quale vi è una moltitudine di eventi durante l'anno e organizzare una gara di questa portata si è rivelato molto più difficoltoso del previsto. La doppia gara ha trovato una complicata collocazione nel primo weekend di luglio dopo diversi battibecchi tra gli organizzatori e Alejandro Agag, giunti alla conclusione di assicurare lo svolgimento dell'evento alla sola condizione che la Formula E non torni più in questa location.

2016 Visa London ePrix - Battersea Park Street Circuit
Round 9/9

2-3 luglio 2016

londonbattersea

INFO CIRCUITO

Lunghezza del circuito: 2,925 km
Giri da percorrere: 33 (x2)
Distanza totale: 96,525 km (x2)
Numero di curve: 17
Senso di marcia: antiorario

RECORD

Giro gara: 1:26.790 - Sam Bird - Virgin Racing - 2015
Giro prova: 1:23.901 - Stéphane Sarrazin - Venturi Grand Prix - 2015 (NB: record 1:23.642, Sébastien Buemi, DAMS, 2015, FP4)
Vittorie pilota: 1 - Sébastien Buemi, Sam Bird
Vittorie team: 1 - DAMS, Virgin Racing
Pole pilota: 1 - Sébastien Buemi, Stéphane Sarrazin
Pole team: 1 - DAMS, Venturi Grand Prix
Podi pilota: 2 - Jérôme d'Ambrosio
Podi team: 3 - Dragon Racing

ALBO D'ORO

londraalbo

PROGRAMMA

Sabato 2 luglio
8:15-9:00 (9:15-10:00) Prove libere 1
10:30-11:00 (11:30-12:00) Prove libere 2
12:00-13:00 (13:00-14:00) Qualifiche
16:00 (17:00) Gara - RaiSport 2

Domenica 3 luglio
8:15-9:00 (9:15-10:00) Prove libere 3
10:30-11:00 (11:30-12:00) Prove libere 4
12:00-13:00 (13:00-14:00) Qualifiche
16:00 (17:00) Gara - RaiSport 2

Immagine copertina: fiaformulae.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.