FORMULA E Buemi il più rapido nella seconda giornata a Valencia

Classifica ancora serrata, Filippi in crescita di 03 ottobre 2017, 18:09
Formula E | Buemi il più rapido nella seconda giornata a Valencia

Anche la seconda giornata dei test della Formula E a Valencia è passata agli archivi e a sorridere più di tutti oggi è stato indubbiamente Sébastien Buemi, tornato in cima alla lista dei tempi sia del mattino che del pomeriggio. Lo svizzero del team DAMS-Renault ha stabilito un nuovo record in 1:21.890: totalmente da cestinare i riferimenti di ieri, poiché i piloti hanno chiesto e ottenuto una modifica al tracciato intitolato a Ricardo Tormo, con l'inserimento di un'ulteriore chicane sul rettilineo di partenza per diminuire le velocità ed eliminare la secca frenata della variante artificiale che ieri aveva causato diversi incidenti.

Le modifiche al layout della pista valenciana non hanno comunque cambiato un importante dato di fatto: le prestazioni delle vetture, a due mesi dall'inizio del campionato, sembrano essere incredibilmente equilibrate e infatti anche oggi la classifica finale ha visto dodici vetture in un secondo. Il livello di competitività del campionato pare davvero altissimo.

Gli attori principali in scena non sono cambiati rispetto a 24 ore fa. A 44 millesimi da Buemi si è piazzato Felix Rosenqvist con la sempre veloce Mahindra, mentre al terzo posto ha concluso Sam Bird con la Virgin-Citroën a sei centesimi esatti dal campione 2015-2016. Quarto Oliver Turvey, con una NextEV finalmente protagonista da subito, situazione ben differente da quella incontrata a Donington negli ultimi due anni.

Un pizzico più indietro rispetto a ieri le due Abt-Audi, che hanno concluso in tandem alle spalle di Nicolas Prost in sesta e settima posizione. Lucas di Grassi è stato uno dei pochissimi a migliorare nel pomeriggio il tempo della mattina, classificandosi secondo nella sessione post-pranzo alle spalle del solo Buemi, mentre Daniel Abt ha confermato a sua volta una buona competitività concludendo ad appena 41 millesimi dal compagno di squadra campione in carica.

Sorpresa di giornata Jérôme d'Ambrosio, ottavo assoluto con la Dragon-Penske grazie ad un ottimo tempo stabilito in mattinata. Alle spalle del belga si sono piazzate le due Jaguar, con Mitch Evans ancora davanti a Nelsinho Piquet. Ha mostrato ottimi segnali di miglioramento Luca Filippi, alla sua seconda giornata al volante della NIO-NextEV e 12esimo in classifica alle spalle di Jean-Éric Vergne.

A proposito di Vergne, bisogna notare come la Techeetah-Renault sia stata finora la più grossa delusione di questi test, figlia probabilmente di un rapporto non eccelso con il costruttore (si ricordano le polemiche riguardanti la mancata concessione di prove private da parte della Casa francese). Anche André Lotterer non è andato oltre una 16esima posizione, risultato davvero poco adatto ad una squadra che fino a Montréal è stata protagonista fissa per vittorie e podi.

Non migliora la situazione di Andretti e Venturi, ancora relegate al fondo dello schieramento. In seno alla scuderia americana il confronto diretto tra Tom Blomqvist e Alexander Sims si è risolto a favore del primo, sia pure per soli 126 millesimi, mentre i tre piloti alternatisi al volante della monoposto monegasca (Mortara, Rossiter e il giovane Benyahia) hanno occupato gli ultimi posti in classifica con distacchi superiori ai due secondi.

Domani giorno di riposo per i piloti della Formula E, che lasceranno spazio alle Roborace. I test ufficiali si concluderanno giovedì con altre sei ore di prova.

Classifica:

Immagine copertina: twitter.com/RENAULTedams


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.