FORMULA E Berlino: Rosenqvist beffa di Grassi, primo successo per Mahindra

Sul podio anche l'altra vettura indiana, quella di Heidfeld, quinto Buemi di 10 giugno 2017, 17:39
Formula E | Berlino: Rosenqvist beffa di Grassi, primo successo per Mahindra

Prima vittoria targata Mahindra in Formula E, grazie al debuttante Felix Rosenqvist che ha conquistato gara-1 nell'ePrix di Berlino. Il pilota svedese ha inseguito il poleman Lucas di Grassi nei primi giri, riuscendo a superarlo al 21esimo passaggio (poco prima del cambio vettura) e andando a centrare un successo importantissimo per la scuderia gestita da Dilbagh Gill, il cui miglior piazzamento sinora era il secondo posto di Bruno Senna a Londra 2016. Il trionfo del team indiano è stato completato da Nick Heidfeld, che per la terza volta consecutiva ha concluso in terza posizione.

Di Grassi non ha potuto difendere l'ottima pole position conquistata poche ore fa a causa del surriscaldamento della batteria accusato sulla prima vettura, inconveniente che lo ha obbligato a lasciare strada al velocissimo inseguitore. Il brasiliano del team Abt non è poi riuscito a scatenare la controffensiva nella seconda parte di gara, cogliendo un buon secondo posto che tuttavia non gli permette di recuperare più di undici punti (includendo i tre della pole) su Sébastien Buemi

Lo svizzero del team DAMS si è prodotto in una spettacolare rimonta dal 14esimo posto in griglia. Dopo un inizio prudente, ha risalito posizione su posizione fino alla sesta finale, divenuta quinta grazie alla penalità di cinque secondi inflitta a Jean-Éric Vergne per unsafe release al cambio vettura. Il pilota del team Techeetah, furioso, è scivolato in nona piazza. Alle spalle di Buemi ha concluso Nicolas Prost, autore di una gara aggressiva e buono scudiero del compagno di squadra, al quale ha ceduto la posizione all'inizio del 36esimo giro senza battere ciglio.

Davanti a Buemi si è invece piazzato José María López, partito malissimo dalla prima fila dello schieramento e superato subitamente dalle due Mahindra. L'argentino del team Virgin ha poi concluso indisturbato in quarta posizione, visibilmente impossibilitato a reggere il ritmo dei tre battistrada ma molto più veloce degli inseguitori.

Il testa a testa per la settima posizione si è risolto solo all'ultimo giro con Daniel Abt davanti a Sam Bird. Entrambi hanno perso posizioni al cambio vettura: il britannico si trovava quinto proprio davanti al tedesco e sono stati scavalcati da Vergne e Prost, prima di subire anche l'offensiva dello scatenato Buemi.

L'ultimo punto disponibile è andato a Maro Engel, ottimo risultato per il team Venturi, davanti a Turvey con una China-NextEV ancora in difficoltà sul passo. 13esimo Stéphane Sarrazin, che ha lottato a centro gruppo al debutto in Techeetah senza però portare a casa un piazzamento degno di nota. Giornata nerissima per le Andretti di da Costa e Frijns, tristemente a fondo gruppo e ben lontane anche dal passo delle più dirette avversarie: le due monoposto statunitensi hanno concluso davanti al solo Tom Dillmann, che ha dovuto scontare un drive through nelle prime battute. Il giro veloce della gara lo ha conquistato Mitch Evans, fermo dopo un giro per un problema alla sospensione ma capace di portare a casa almeno un punto per la Jaguar.

In classifica generale, il vantaggio di Buemi si riduce a 32 lunghezze su di Grassi ma rimane di tutto rispetto. Si infiamma la lotta per il terzo posto con Prost a quota 66 punti davanti a Rosenqvist con 65 e Heidfeld con 62. Tra le squadre, sempre DAMS al comando con 208 punti contro i 142 di Abt Sportsline e i 127 di Mahindra.

Domani si ripeterà il programma odierno, con la gara che durerà due tornate in più: sarà quindi necessario, per i piloti, un controllo ancora più sopraffino delle batterie per potere arrivare al traguardo.

Classifica di gara:

Classifica di campionato:

Immagine copertina: twitter.com/cnnsport


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.