F2 Leclerc apre i test in Bahrain

In una giornata disturbata anche dalla pioggia è il monegasco della Prema a dettare il passo di 29 marzo 2017, 18:11 300 visualizzazioni
F2 | Leclerc apre i test in Bahrain

Dopo avere rovinato l'apertura della MotoGP in Qatar lo scorso weekend, la pioggia si è nuovamente resa protagonista nella zona del Medio Oriente bagnando anche il circuito del Bahrain nella prima giornata di test della F2. L'ultima tre giorni di prove collettive, a due settimane e mezzo dall'apertura stagionale, è cominciata sotto il segno di Charles Leclerc e del team Prema. Condizioni meteo, come detto, non certo tipiche dell'isola del Golfo Persico, con temperature piuttosto basse che hanno impedito alle vetture di rendere al meglio, testimone ne è il tempo di Leclerc, oltre due secondi e mezzo più alto del record di Jolyon Palmer datato 2014.

Si è confermato protagonista anche Jordan King, ormai uno dei piloti più esperti della categoria e passato quest'anno a MP Motorsport. Oggi il britannico ha chiuso secondo sia nella sessione mattutina che in quella pomeridiana, rimanendo a poco meno di due decimi da Leclerc nell'assoluta di giornata. Alle sue spalle Luca Ghiotto, leader nel pomeriggio con la Dallara del team Russian Time grazie a un tempo di 1:42.003.

Sotto la bandiera a scacchi che ha messo la parola fine a questa prima giornata, in testa si era in realtà piazzato Nobuharu Matsushita, che si è visto tuttavia cancellare il proprio tempo perché ottenuto in regime di bandiera rossa, interruzione causata da un problema tecnico accusato da Ralph Boschung sulla sua Campos. Il giapponese del team ART è così scivolato al quarto posto pomeridiano, quinto di giornata alle spalle di Norman Nato.

Sesto e settimo posto per le DAMS di Rowland e Latifi, davanti ad Alexander Albon sulla seconda ART. Nono Nyck de Vries sulla Rapax, molto attivo nel pomeriggio e in particolar modo sull'asfalto bagnato. A completare la top ten Antonio Fuoco, anche lui rientrato nel novero dei cronologici cancellati dalla sopracitata esposizione della bandiera rossa.

Solo 13esimo Johnny Cecotto jr, sulla seconda Rapax, mentre rimanendo in tema di scuderie italiane si segnalano il 16esimo e il 17esimo tempo delle Trident di Canamasas e Jeffri. In casa Campos, invece, sulla vettura #12 è salito il giovane sudafricano Raoul Hyman, proveniente dalla Formula 3, in sostituzione di Roberto Merhi che a Barcellona ha piuttosto deluso le aspettative.

Classifica:

Immagine copertina: gp2series.com


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE