F2 Doppietta ART nel primo giorno di test a Barcellona

Matsushita e Albon comandano sul resto del gruppo. Bene Rapax, meno Prema di 13 marzo 2017, 18:33
F2 | Doppietta ART nel primo giorno di test a Barcellona

La F2 ha ufficialmente rivisto la luce oggi a Barcellona, sede dei primi test del 2017 in vista dell'apertura stagionale, in programma per metà aprile a Sakhir. Dopo la presentazione del campionato ai team, i piloti sono scesi in pista sotto un cielo nuvoloso senza pioggia. Il meteo è andato poi migliorando, consentendo una giornata di lavoro regolare per tutti.

La nuova era di questa storica categoria si è aperta con la doppietta di uno dei team più preparati. Primo e secondo posto per ART Grand Prix, reduce da una stagione sottotono e decisa a riscattarsi. Il miglior tempo è stato ottenuto da Nobuharu Matsushita, alla terza stagione consecutiva in forza al team francese in quanto young driver Honda. Il pilota nipponico ha stabilito un crono di 1:29.061, distante un secondo e mezzo da quello che è il record della pista in prova, appartenente a Romain Grosjean

Alle spalle di Matsushita si è piazzato il rookie Alexander Albon, promosso da ART dopo il secondo posto ottenuto in GP3 l'anno scorso. L'anglo-thailandese ha concluso a meno di un decimo dal compagno di squadra, con lo stesso identico tempo di Norman Nato, passato al team Arden. I due piloti della scuderia di Frédéric Vasseur sono stati anche i più attivi nel corso del pomeriggio, mentre la mattinata ha visto in generale pochi giri percorsi.

Subito dietro a Nato, il pilota che lo ha sostituito in Racing Engineering, lo svedese Gustav Malja. Quinto Johnny Cecotto jr, leader in mattinata ma incapace di migliorarsi nel pomeriggio: il venezuelano, figlio d'arte, è stato confermato proprio in questi giorni dal team Rapax, quindi sarà di nuovo al via della categoria cadetta dopo le oltre cento gare disputate in GP2. Il suo compagno di team sarà il promettente olandese Nyck de Vries (settimo oggi), promosso dalla GP3 e reduce da un test con la Ferrari 488 GTE ufficiale a Vallelunga.

Tra le due Rapax ha concluso Oliver Rowland, passato a DAMS per via del suo legame con Renault e considerato uno dei favoriti d'obbligo per il titolo, specie dopo un ottimo 2016 corso con la vettura del modesto team MP Motorsport.

Buono l'ottavo posto di Louis Délétraz, vice-campione in carica della Formula V8 3.5, passato al team Racing Engineering dopo avere debuttato ad Abu Dhabi con Carlin, lo scorso novembre. A proposito della scuderia inglese, questa ha abbandonato la F2 per concentrarsi unicamente sulla F3 e sulla Indy Lights, in vista di una probabile futura promozione in IndyCar. Al suo posto sarebbe dovuto rientrare il team Hilmer, il quale tuttavia non è presente a Barcellona e non ha dato più notizie da fine novembre.

Tornando alla cronaca odierna, a chiudere la top ten ci hanno pensato Luca Ghiotto e Nicholas Latifi. Il vicentino è passato al team Russian Time, sostituendo Raffaele Marciello, mentre il canadese sarà ancora la seconda guida della DAMS dopo gli ottimi test di Abu Dhabi. 

Fuori dai primi dieci le due vetture del team Prema, ritornato quest'anno a collaborare con Ferrari dopo il passaggio di Lance Stroll in Formula 1. Charles Leclerc, campione GP3 in carica, ha concluso 12esimo, ultimo pilota al di sotto del secondo di distacco da Matsushita, mentre Antonio Fuoco è solo 17esimo.

Tra i sedili non ancora ufficializzati, oggi Trident ha affiancato Sergio Canamasas al confermato Nabil Jeffri, mentre Campos Racing ha raggiunto un accordo con lo svizzero Ralph Boschung (altro promosso dalla GP3) e ha riscoperto, almeno per questa giornata, Roberto Merhi, reduce da una stagione nel WEC con Manor Racing.

I test di Barcellona proseguiranno fino a mercoledì, mentre tra due settimane ci si sposterà proprio in Bahrain per un'altra tornata di prove collettive.

Classifica:

Immagine copertina: twitter.com/FIA_F2


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE