F1 Test day 2: Räikkönen di pochi millesimi su Hamilton

Ferrari al comando nel secondo giorno, Bottas lavora sul passo gara di 28 febbraio 2017, 18:33
F1 | Test day 2: Räikkönen di pochi millesimi su Hamilton

Il miglior tempo nella seconda giornata dei test F1 a Barcellona è di un febbricitante Kimi Räikkönen, al volante della Ferrari SF70-H. La nuova vettura di Maranello si è confermata decisamente competitiva, precedendo di 23 millesimi Lewis Hamilton, il quale ha però girato solo in mattinata con la Mercedes. Positivo il fatto che il finlandese abbia ottenuto il suo 1:20.960 con gomme Soft, mentre il tempo di Hamilton è arrivato con le Super Soft. 108 giri in tutto per Räikkönen.

Una grandissima mole di lavoro, come sempre, per la squadra anglo-tedesca, che ha aggiunto ai 66 giri percorsi da Hamilton i 100 esatti di Valtteri Bottas nel pomeriggio. Il nuovo arrivato ha completato una simulazione di gara di 80 tornate, con miglior tempo in 1:22.986 e un testacoda alla curva Campsa come unico inconveniente.

Terzo crono per Max Verstappen. Per il giovane talento olandese, 89 giri dopo i problemi patiti ieri dalla Red Bull RB13, 1:22.200 il suo miglior passaggio. Con tutta probabilità, la scuderia austro-britannica è quella che maggiormente si è nascosta in questi primi due giorni di test.

Continua a sorprendere la Haas, che oggi ha coperto ben 118 giri con Kevin Magnussen fermandosi a soli quattro millesimi da Verstappen. 169 tornate in tutto per il danese, figlio d'arte, al debutto con gli americani provenienti dalla Nascar. 

Rivede la luce anche Force India, dopo i problemi allo scarico che hanno totalmente annullato il lavoro previsto per il pomeriggio di ieri. Quinta piazza per Esteban Ocon, con 86 giri percorsi. 

Si sono avvicinate alla distanza di un Gran Premio Toro Rosso e Sauber, con Daniil Kvyat e Antonio Giovinazzi. Il pilota pugliese ha potuto finalmente prendere confidenza con la C36 nel pomeriggio, una volta sostituita la power unit Ferrari, con 65 giri a tre secondi e sei decimi di distacco da Räikkönen.

Poche tornate, invece, per Renault (53 con Palmer) e McLaren (40 con Vandoorne). Quest'ultima ha portato in pista la terza unità motrice in due giorni e dovrà risolvere un sospetto problema di progettazione del serbatoio dell'olio.

Nulla da fare per Lance Stroll, rimasto ai box nel pomeriggio dopo l'incidente di stamani. Williams non possedeva ali anteriori di riserva, ma la FW40 tornerà in pista nella giornata di domani.

Da domani, alcune squadre alterneranno i propri piloti tra mattina e pomeriggio, scelta già operata da Mercedes in questi primi due giorni. Diverso il caso di Force India, che schiererà per tutta la giornata il suo terzo pilota, Alfonso Celis.

Classifica a fine giornata, da F1Today.net:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE