F1 Test day 11: Leclerc svetta su Vandoorne a Budapest

Il monegasco sale sulla Ferrari SF70-H ed è subito primo di 01 agosto 2017, 19:12 455 visualizzazioni
F1 | Test day 11: Leclerc svetta su Vandoorne a Budapest

La prima giornata dei test F1 all'Hungaroring si è conclusa con il miglior tempo della Ferrari e di Charles Leclerc. L'incontrastato padrone del campionato F2 è salito per la prima volta sulla SF70-H oggi e si è tolto subito una grande soddisfazione, staccando un tempo di 1:17.746 proprio allo scadere delle otto ore a disposizione. Il monegasco, oltre a cercare e trovare un buon riferimento cronometrico, ha portato in pista anche un nuovo diffusore che potrebbe essere riutilizzato dai titolari nel prosieguo della stagione.

Bruciato "in volata" Stoffel Vandoorne, leader con la McLaren per buona parte della giornata. Il belga si è fermato a 88 millesimi da Leclerc ma soprattutto ha limato sei centesimi al suo tempo di qualifica di sabato. Buono anche il suo numero di tornate, 72.

Seguono le Mercedes, sempre da record per quanto riguarda i chilometri percorsi. Valtteri Bottas ha coperto 155 tornate con le coperture Pirelli 2018, come previsto dalla "tabella di marcia" pubblicata quasi quattro mesi fa, con il miglior tempo in 1:18.777, mentre il giovane pilota della squadra anglo-tedesca George Russell, capoclassifica della GP3 Series, è rimasto a quattro decimi dal titolare.

Quinto Lance Stroll, che ha sostituito in extremis Felipe Massa, ancora fermo per i postumi del virus che lo ha costretto a saltare il Gran Premio di ieri. Per il canadese 138 tornate senza problemi, domani sarà il turno di Luca Ghiotto.

Tra i volti nuovi, o poco conosciuti, nell'ambiente F1, il team Force India ha proposto il rookie Nikita Mazepin e l'austriaco Lucas Auer: il primo, già visto all'opera un anno fa a Silverstone, ha girato in mattinata cogliendo un buon sesto tempo assoluto; il secondo, nipote di Gerhard Berger e "spinto" dall'accoppiata Mercedes (che lo schiera nel DTM)-BWT (sponsor condiviso con la stessa Force India), ha provato la VJM10 nel pomeriggio migliorando con costanza ma concludendo solo nono. 

In mezzo ai due piloti di Mallya si sono piazzati Nicholas Latifi, protagonista in F2 e schierato da Renault, e Sean Gelael che ha girato con la Toro Rosso. Il pilota indonesiano ha saltato buona parte della sessione mattutina dopo avere riscontrato un non meglio precisato problema.

Decimo Santino Ferrucci, al volante della Haas di cui è development driver, dodicesimo lo svedese Gustav Malja al volante della Sauber. Entrambi hanno oltrepassato le 100 tornate.

Solo 58 giri, invece, per Max Verstappen e la Red Bull. L'olandese ha accusato l'ennesimo problema al motore Renault-Tag Heuer, non riuscendo a percorrere più di undici giri durante le quattro ore di stamattina.

Per domani è prevista un'altra giornata intera di prove: gli occhi saranno puntati principalmente sul ritorno di Robert Kubica al volante della Renault, ma attenzione anche alla presenza del giovane e velocissimo Lando Norris sulla McLaren, a Pierre Gasly sulla Red Bull e al già citato Luca Ghiotto sulla Williams. Debutto anche per Nobuharu Matsushita sulla Sauber, mentre Ferrari e Toro Rosso alterneranno i loro piloti ufficiali in pista. Line-up invariata rispetto a oggi per Mercedes, Force India e Haas.

Classifica, da F1Today.net:




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.