F1 Secondo Pirelli ci saranno meno pitstop nel 2017

Hembery ha parlato di "minor degrado" all'Autosport International show di 13 gennaio 2017, 11:30 235 visualizzazioni
F1 | Secondo Pirelli ci saranno meno pitstop nel 2017

In occasione dell'Autosport International show, nella giornata di ieri, Paul Hembery ha rivelato che nel 2017 vedremo probabilmente meno pitstop rispetto alle scorse stagioni. Il tutto in controtendenza con quello che fu, ai tempi dell'ingresso del fornitore italiano in F1, il diktat suggerito (o sarebbe meglio dire imposto) dalla FIA di vedere più pitstop, più strategie e, di conseguenza, più spettacolo in pista.

È stato proprio Hembery a spiegare in modo più approfondito le caratteristiche delle nuove gomme 2017: "Il livello di degrado sarà ridotto sostanzialmente rispetto al passato, così come il gap tra le diverse mescole sarà più sottile. In questo modo credo che le strategie porteranno ad avere meno pitstop in pista, trend che abbiamo già avuto modo di verificare nelle ultime due stagioni. In sostanza, vedremo molte corse con una sola sosta".

La stagione 2016 ha visto una media di due pitstop a gara per pilota, con l'eccezione della Cina nella quale se ne sono avuti tre. Per la prossima stagione, le gomme avranno circa il 25% in più di grip, una miglior stabilità delle temperature e una durata maggiore: non si dovrebbero vedere, insomma, i cali drastici visti negli anni passati.

Sempre Hembery ha spiegato che i primi prototipi delle gomme 2017 erano capaci di percorrere senza problemi la distanza di tre Gran Premi, decisamente oltre le aspettative iniziali: "Si era andati completamente dall'altra parte, e con quella specifica ci saremmo seduti qui per sentirci dire 'Cosa dice ora Pirelli del fatto che le gare sono noiose, senza pitstop e senza sorpassi?'".

Per quanto riguarda una visione generale della prossima stagione, Hembery ha suggerito che, se con le nuove ali le turbolenze per le monoposto che seguono dovessero essere minori, questo potrebbe essere un vantaggio in termini di spettacolo in pista. Il rovescio della medaglia, di cui avevamo già parlato, risiede nella possibilità concreta di vedere diverse curve percorse in pieno rispetto al passato, il che renderebbe invece difficile per chi segue restare in scia.

Infine, un parere puramente estetico sulle nuove vetture: "In ogni foto che abbiamo rilasciato, i commenti sono stati tutti positivi: tutti dicono che le nuove gomme offrono un look più aggressivo e sportivo". In attesa anche delle nuove vetture, "visivamente questo, per la Formula 1, è uno degli step nella giusta direzione. Bisognerebbe aggiungere ancora un po' di rumore...".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.