F1 Rosberg vince una pazza SPA su Ricciardo e Hamilton

di 28 agosto 2016, 16:15
F1 | Rosberg vince una pazza SPA su Ricciardo e Hamilton

Nico Rosberg vince il Gran Premio del Belgio 2016 di F1 davanti alla Red Bull di Daniel Ricciardo e alla Mercedes del compagno Lewis Hamilton, partito ultimo. La gara è caratterizzata da un incidente in partenza che ha coinvolto entrambe le Ferrari e Max Verstappen, e una bandiera rossa necessaria dopo un botto pauroso di Kevin Magnussen sulle barriere del Raidillon. Il pilota è stato portato portato in ospedale per controlli alla caviglia sinistra, ma è uscito da solo dai rottami della sua Renault.

La neutralizzazione, necessaria per sistemare le protezioni divelte dall'impatto, ha permesso (com'era successo in Australia) ai piloti di cambiare gomme in pitlane e così si è avuta una nuova partenza dietro Safety Car, con le strategie completamente stravotle rispetto ad inizio gara. Hamilton, con il terzo posto, contiene i danni in termini di punti persi rispetto al compagno, che ora si trova a 9 lunghezze dalla testa della classifica.

LA CRONACA

In pole Nico Rosberg è affiancato da Max Verstappen, mentre i 5 campionati del mondo di Fernando Alonso e Lewis Hamilton chiudono la griglia con gomma media, con Marcus Ericsson che parte dalla pitlane con la sua Sauber.

Davanti, tranne Verstappen su supersoft, i primi cinque montano gomma soft.

Disastro in partenza per le Ferrari. Verstappen parte lento, le due Ferrari lo sfilano ma l'olandese si ributta dentro all'interno della Source su Raikkonen, tentando un ingresso con 4 ruote all'interno della riga bianca. Nello stesso momento Vettel chiude troppo la traiettoria e il panino, con il condimento Kimi Raikkonen in mezzo, è servito così come è inevitabile il contatto. Partono detriti con le Ferrari che vengono rallentate così come la Red Bull di Verstappen che perde pezzi dall'ala anteriore.

Il primo giro è una sequenza di problemi e uscite di pista, con rientri ai box e ritiri: Wehrlein colpisce Button a Les Combes ed entrambi sono costretti al ritiro, così come Sainz ed Ericsson appena dopo.

La Virtual Safety Car fa respirare tutti un attimo. Raikkonen perde in giro ai box, con difficoltà da parte dei meccanici di sostituire il muso.

Al 6° giro un botto violentissimo di Magnussen al Raidillon costringe la Safety Car a entrare in pista. Kevin perde la sua Renault sulla salita del Raidillon e vola come proiettile nelle gomme, perdendo anche la protezione per la testa nell'impatto. Fortunatamente il danese esce dalla monoposto con le sue gambe, con le gomme di protezione completamente divelte.

Altri pit stop si susseguono durante la Safety Car, con Raikkonen che ha la possibilità di sdoppiarsi, mentre Alonso e Hamilton, sfruttando le gomme medie, si trovano incredibilmente in quarta e quinta posizione. Nella sequenza dei pit, anche Verstappen, Nasr e Ocon montano gomma media.

All'inizio del 9° giro viene data bandiera rossa. Ci vuole troppo tempo per sistemare le gomme di protezione esterne al Raidillon.

Alle 14.41 viene ridato il via alla gara. Si riparte dietro la Safety Car. Rosberg ha cambiato gomme montando le medie, Ricciardo, Hulkenberg, Alonso, Hamilton e Massa le morbide, Perez le medie. Vettel ha la soft così come Raikkonen, Verstappen la media.

In ripartenza, all'11° giro, le posizioni vengono mantenute con Rosberg che scappa da Riciardo e Hulkenberg. Hamilton un giro dopo prende la scia della Mclaren di Alonso e lo passa sul rettilineo del Kemmel. Raikkonen passa Verstappen andando però lungo, spinto dall'olandese, e gli deve restituire la posizione: al giro dopo Kimi ci riprova ma Verstappen chiude decisamente.

15° giro: Rosberg guida il gruppo con un secondo e mezzo su Ricciardo, 5.5 su Hulkenberg e 7 su Hamilton. La situazione Ferrari: Vettel è 8° mentre Raikkonen, libero da Verstappen andato ai box, 14°. Hamilton, nel frattempo, conquista la terza posizione ai danni di Nico Hulkenberg. Alonso è quinto davanti a Massa, Perez, Vettel, Kvyat e Bottas.

Al 22° giro Hamilton si ferma per rimontare gomme morbide. Rientra davanti a Gutierrez e Raikkonen, con il finlandese che subito dopo guadagna la decima posizione sul messicano. Nei successivi tre giri pit per gran parte dei piloti tranne Rosberg, che attende altri tre giri prima di fermarsi.

Dopo la lotta con Raikkonen, Verstappen si cimenta anche con Vettel non senza aver forzato all'esterno Perez durante un tentativo di attacco del messicano. Dopo due giri di tentativi, il tedesco riesce a passare. Altra lotta è quella per la quinta, sesta e settima posizione con Alonso, Massa e Perez.

30° giro: Rosberg gira con 10 secondi su Ricciardo e 12 su Hamilton. Hulkenberg e Perez sono quarto e quinto davanti ad Alonso, sesto. Massa, settimo, precede Vettel, Bottas e Raikkonen.

Hamilton, con la gomma soft, non ha più gomma e rientra ai box per montare la media al 33° giro, con la quale arriverà a fine gara. Esce tra le due Force India di Hulkenberg e Perez. Vettel intanto tenta senza successo il sorpasso su Felipe Massa. Hamilton ci mette un giro e mezzo a passare Hulkenberg, con Vettel che una tornata dopo passa definitivamente Massa a Les Combes.

35° giro: Rosberg comanda con 12 secondi su Ricciardo e mezzo minuto su Hamilton. Hulkenberg precede Perez e Sebastian Vettel, che sul Kemmel ha superato Alonso. Poi le due Williams e Kimi Raikkonen.

40° giro: Il vantaggio di Rosberg, che sta controllando, è di 13 secondi su Ricciardo e 27 su Hamilton. Hulkenberg è a 36, Perez a 39. Vettel è lontano 7 secondi dalla Force India, con Alonso che resiste sulle Williams e su Raikkonen. Il finlandese non riesce ad avvicinarsi alle vetture davanti che usano a loro volta il DRS sul dritto. A 3 giri dal termine i piloti Williams si scambiano posizione, con Bottas che passa davanti a Massa per tentare di avvicinare Alonso. Raikkonen approfitta del giro successivo per passare il brasiliano e portarsi in nona posizione.

Finisce così, con Rosberg che vince davanti a Ricciardo e Hamilton, partito ultimo. Quarto e quinto posto fantastici per le Force India di Hulkenberg e Perez. Sesto posto per la Ferrari di Vettel, settimo ottimo Fernando Alonso che resiste a Valtteri Bottas e Kimi Raikkonen. Ultimo punto, con il decimo posto, per Felipe Massa.

Il risultato di gara, seguiranno aggiornamenti.

photo580951334341158929


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.