F1 Rosberg vince il GP del Brasile 2015 su Hamilton e Vettel

di 15 novembre 2015, 18:40
F1 | Rosberg vince il GP del Brasile 2015 su Hamilton e Vettel

Nico Rosberg prosegue il digiuno di Lewis Hamilton ad Interlagos vincendo il Gp del Brasile 2015. Il compagno e campione in carica si deve arrendere alla seconda posizione, con Sebastian Vettel che ottiene il suo 13° podio dell'anno con la Ferrari, al terzo posto. Quarta l'altra Ferrari di Kimi Raikkonen.

LA GARA

Carlos Sainz rimane fermo all'uscita della corsia box, ed è costretto a partire quindi dalla pit lane. Sceglie di montare gomme medie, stessa scelta operata da Pastor Maldonado.

Partenza regolare con i primi quattro che mantengono le loro posizioni. Bottas ne recupera due portandosi in quinta. Carlos Sainz rimane bloccato a metà pista e si deve ritirare.

Il primo pit è al quarto giro, con Ricciardo che partito dal fondo si ferma subito a montare gomme medie.

Le posizioni sono cristallizzate al decimo giro, con Rosberg che comanda su Hamilton staccato di 1.5. A 4.2 Vettel, a 7.4 Raikkonen. Anche Hulkenberg va ai box per montare le medie.

Anche Massa e Kvyat rientrano ai box insieme a Perez e Grosjean all'inizio del'11° giro.

Stessa strategia per Bottas, che rientra all'inizio del 12° giro nel tentativo di scavalcare Raikkonen. La Ferrari reagisce subito con il finlandese che rientra all'inizio del 13° giro mantenendo la posizione sulla Williams.

Arrivano le soste anche davanti. I primi sono Rosberg e Vettel. Nico deve aspettare il rientro della Ferrari nella sua piazzola e completa la sua sosta in 4 secondi. Subito dopo è il turno di Hamilton, che rientra alle spalle del compagno e davanti a Sebastian Vettel.

Completata la prima tornata di pit, Rosberg comanda al 15° giro con Hamilton a 8 decimi, Vettel a 5 secondi e Raikkonen a 10. Dietro Bottas, Maldonado (che non si è ancora fermato), Hulkenberg, Kvyat, Massa e Perez a completare la top ten. Hulkenberg passa Maldonado per la sesta posizione all'inizio del 18° giro.

Hamilton si avvicina a Rosberg, a mezzo secondo al 19° giro l'inglese tenta di avvicinarsi al compagno. Vettel intanto perde di vista i primi due giungendo a quasi 7 secondi di ritardo all'inizio del 21° giro.

Maldonado perde due posizioni nel 23° giro, prima a favore di Kvyat e poi di Massa. Intanto Hamilton continua a tallonare da vicino Rosberg, forse sperando in un errore del compagno ma rischiando di affaticare troppo le gomme della sua Mercedes.

Hamilton rallenta leggermente il passo distanziandosi dal compagno. All'inizio del 30° giro il vantaggio di Rosberg è di 2.5, con Vettel a 9 e Raikkonen a 19 secondi. I primi stanno raggiungendo per il primo doppiaggio i piloti dalla 13a alla 16a posizione.

Sorpasso fantastico di Verstappen su Perez al 33° giro alla S di Senna. L'olandese a all'esterno, il messicano cerca di allargare ma Max tiene giù e si prende la nona posizione. Il tutto mentre Vettel va ai box per il suo secondo pit montando gomme morbide. Il giro dopo è Rosberg a rientrare per gomme medie, seguito subito da Hamilton che seglie la stessa mescola. L'inglese esce dai box dietro Kimi Raikkonen che non si è ancora fermato.

Maldonado intanto sperona Ericsson alla prima curva al 34° giro, superando poi anche Nasr al 39°, con Grosjean che passa Perez al 38°.

Dopo 40 giri Nico Rosberg comanda con 3.3 su Hamilton, 10 su Vettel e 11 su Raikkonen. Bottas è quinto a mezzo minuto. Grosjean sorpassa Max Verstappen sempre alla prima curva, per la decima posizione.

Dopo 43 giri solo i primi nove sono a pieni giri. Da Grosjean in poi, sono tutti doppiati anche grazie alla pista relativamente corta.

47° giro: dopo il giro più veloce, Hamilton si è portato a 2.2 da Rosberg. Raikkonen va ai box e riparte per il suo ultimo stint, di 24 giri su gomma media. Vettel cambia un giro dopo. Cala il numero dei piloti a pieni giri, sono solo 7.

Al 49° giro è il turno di Rosberg. Il compagno pitta un giro dopo rientrando alle spalle del tedesco. Giro veloce per Vettel, in terza posizione, in 1.15.294. Raikkonen è comodo, anche se lento, in quarta.

Terminati i pit stop, ora tocca a Hamilton riprendere Rosberg in pista. Al 52° giro l'inglese è dietro di 1.1 e tenta il recupero. Giro veloce in 1.14.832. Il distacco rimane comunque tra il secondo e il secondo e mezzo. Dietro Vettel è comodo terzo con Raikkonen quarto, Bottas, quinto davanti a Hulkenberg, Kvyat, Massa, Grosjean e Verstappen. A Massa verranno aggiunti 5 secondi al tempo finale per un problema alla pressione delle gomme trovata sbagliata prima della partenza.

Le due Lotus intanto si portano in zona punti superando la Sauber di Nasr. Il brasiliano è in difficoltà con la sua Sauber, al 59° giro subisce il sorpasso anche da Verstappen, con Grosjean che nel frattempo supera il compagno per la nona posizione.

Dopo 60 giri Rosberg guida su Hamilton, a 1.6, Vettel a 15 secondi e Raikkonen a 36.

A 6 giri dal termine il distacco aumenta a 3 secondi tra i primi due, a quattro giri sale a 4.5. Hamilton ha mollato.

La gara termina così, con Rosberg vittorioso su Hamilton e Vettel. Quarto e ultimo dei doppiati Raikkonen. Quinto Bottas, sesto Hulkenberg, davanti a Kvyat, Massa, Grosjean e Verstappen. Unico ritirato Carlos Sainz.

Il risultato di gara.

gara-brasile2015


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.