F1 Ritiro Rosberg, "decisione nata a partire da Suzuka"

Ecco le prime parole di Nico sul suo clamoroso ritiro di 02 dicembre 2016, 14:54
F1 | Ritiro Rosberg, "decisione nata a partire da Suzuka"

Ecco le prime parole di Nico Rosberg riguardo la sua incredibile decisione di ritirarsi, comunicata a Vienna alla conferenza stampa della FIA:

"Da 25 anni, da quando corro, il mio sogno è stato quello di diventare Campione del mondo di Formula 1. Attraverso il duro lavoro, il dolore, i sacrifici, questo è stato il mio obiettivo. E adesso ce l'ho fatta. Ho scalato la mia montagna, adesso sono in cima, e mi sento a posto. La mia più grande emozione adesso è di ringraziare profondamente chiunque mi ha sostenuto e ha permesso a questo sogno di realizzarsi.

Questa stagione, lo ammetto, è stata dannatamente dura. Ho spinto come un pazzo in ogni area dopo il dispiacere degli ultimi due anni. Questo mi hanno riempito di motivazioni per raggiungere livelli che non avevo mai toccato prima. E questo ha avuto impatto anche nelle persone che amo. È stato un estremo impegno di famiglia nel sacrificio, mettendo tutto in questo obiettivo. Non posso trovare altre parole per ringraziare mia moglie Vivian, è stata incredibile. Lei ha capito che quest'anno poteva essere quello buono, la nostra opportunità per farcela, e mi ha lasciato spazio per riprendermi da ogni gara, curandosi della nostra piccola ogni notte, passando oltre quando le cose non andavano bene, e mettendo il campionato davanti a tutto.

Quando ho vinto a Suzuka, dal momento in cui il destino del campionato è stato nelle mie mani, è iniziata la grande pressione e ho iniziato a pensare di terminare la mia carriera se fossi diventato Campione del mondo. Domenica pomeriggio, ad Abu Dhabi, sapevo che sarebbe potuta essere la mia ultima corsa e questo mi ha schiarito la mente prima della partenza. Ho voluto godermi tutto, sapendo che poteva essere l'ultima volta. Poi le luci sono spente, e sono stati i 55 giri più intensi della mia carriera. Ho preso questa decisione lunedì sera. Dopo aver riflettuto tutto il giorno, le prime persone alle quali l'ho comunicata sono state Vivian e Georg Nolte (Staff), seguite da Toto.

L'unica cosa che ha reso difficile questa scelta è stata mettere la mia famiglia sportiva, Mercedes, in una situazione difficile. Ma Toto ha capito. Ha intuito subito che la mia decisione era chiara e definitiva e mi ha rassicurato. Il mio traguardo più importante per sempre sarà di aver vinto il campionato del mondo con questo incredibile team, le Frecce d'Argento. 

Adesso sono qui per godermi il momento. Ci sarà tempo per godermi le prossime settimane, per ripensare alla stagione e per divertirmi in ogni esperienza che arriverà. Dopo questo, girerò l'angolo nella mia vita e vedrò cosa questa ha in serbo per me..."

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.