F1 Manor nei guai, è entrata in amministrazione controllata

Il mondiale 2017 potrebbe perdere due vetture di 06 gennaio 2017, 14:00 343 visualizzazioni
F1 | Manor nei guai, è entrata in amministrazione controllata

Brutte notizie per la Manor. Il team è entrato in mattinata in amministrazione controllata ed affidato a FRP Advisory: rischia seriamente di non partecipare al prossimo campionato del mondo di Formula 1.

Sebbene Stephen Fitzpatrick avesse comunicato che la perdita del decimo posto nel campionato costruttori non rappresentava un problema per il futuro del team, la realtà è ben diversa. Il team aveva infatti conquistato la decima posizione al Gran Premio d'Austria grazie al decimo posto di Pascal Wehrlein, ma nel caotico Gran Premio del Brasile ad Interlagos era arrivato il sorpasso ad opera della Sauber grazie al nono posto e ai due punti di Felipe Nasr.

Il team ha cercato di recuperare sponsor e cercare investitori durante questi mesi, ma tutte le trattative portate avanti fino ad ora non hanno portato liquidità; pertanto anche gli oltre 200 dipendenti rischiano di restare senza stipendio.

Geoff Rowley, il curatore del team per conto di Just Racing Services Ltd da qui alle prossime settimane, ha sottolineato come il team abbia ben figurato nell'ultima stagione anche se, ovviamente, gli investimenti restano importanti se non essenziali ai fini della sopravvivenza del team. Con i test che inizieranno tra poco meno di due mesi, la situazione è quindi molto critica. La quasi certa partenza di Wehrlein in direzione Sauber (manca l'ufficialità) è, a posteriori, un altro segnale delle difficoltà del team.

Non resta che attendere gli sviluppi di una situazione che potrebbe, nel caso in cui Manor rimanesse esclusa dal campionato, riportare la griglia a 10 team e sole 20 vetture.




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.