F1 Lewis Hamilton vince a Montréal e riapre il mondiale

di 12 giugno 2016, 21:53
F1 | Lewis Hamilton vince a Montréal e riapre il mondiale

Lewis Hamilton vince il Gran Premio del Canada a Montréal e riapre i giochi mondiali. Sul podio con lui la Ferrari di Sebastian Vettel e la Williams di Valtteri Bottas.

In partenza Vettel brucia Rosberg e Hamilton. Le due Mercedes si toccano, Rosberg viene spinto fuori da Hamilton e finisce in mezzo al gruppo chiudendo di fatto qualsiasi possibilità per la gara. Le Red Bull occupano la terza e quarta posizione con Verstappen e Ricciardo, con Raikkonen che resta quinto.

Mentre Vettel e Hamilton se ne vanno, Rosberg dietro fatica a recuperare anche perché il DRS sembra non andare sulla sua Mercedes, anche quando è vicinissimo a chi precede. Il primo ritiro arriva all'undicesimo giro con Jenson Button che lascia la sua Mclaren sul rettilineo di ritorno, con la PU a fuoco. Viene inserita la VSC e la Ferrari ne approfitta per far rientrare entrambe le vetture a montare la gomma supersoft, sorprendendo tutti. Con questa mossa Vettel rientra quarto e Raikkonen 14°.

Hamilton si trova in testa al 12° giro con 8 secondi di vantaggio sul duo Red Bull e 11 su Vettel. Per la Ferrari la situazione diventa d'attesa per i pit stop di chi sta davanti. Vettel è più veloce di Ricciardo che con la ultrasoft inizia a faticare: è nel 17° giro, al tornantino, che il tedesco opera il sorpasso per poi mettersi a caccia di Verstappen. Hamilton, nel frattempo, continua con la ultrasoft, senza avere cali clamorosi nei tempi sul giro. E' al 18° giro che Vettel passa anche l'olandese portandosi in seconda posizione.

Mentre Palmer si ritira, il distacco tra Hamilton e Vettel è di 9 secondi. Il dubbio è capire se Hamilton dovrà effettuare una sola sosta (passando alle obbligatorie soft) o due. Nel secondo caso, la Ferrari sarebbe avvantaggiata.

Verstappen si ferma al 20° giro per montare le soft, rientrando in pista davanti a Raikkonen. Un giro dopo tocca a Ricciardo e Rosberg. L'australiano rientra dietro Raikkonen. Al 23° giro arriva il lungo di Hamilton che regala secondi a Vettel. Sebastian è a 5.5 di distacco. Un giro dopo Lewis si ferma per la sua unica sosta, con Vettel che diventa primo ma dovrà fermarsi ancora.

Con le prime soste effettuate, la situazione è questa: Vettel ha 13 secondi di vantaggio su Hamilton, 24 su Verstappen, 27 su Raikkonen, Ricciardo e Bottas. Rosberg è settimo dietro Bottas.

29° giro. La situazione si fa difficile per la Ferrari: Vettel dovrebbe guadagnare tempo su Hamilton ma in realtà è la Mercedes a recuperare. Lewis riduce il distacco a 11.5. Dietro, Rosberg sta raggiungendo il gruppetto formato da Raikkonen, Ricciardo e Bottas. La Ferrari lascia il gruppo al 34° giro per montare le gomme soft. Per il finlandese la strategia non ha pagato.

La metà gara passa con Vettel al comando con 10 secondi su Hamilton, 24 su Verstappen, 30 su Ricciardo. Arriva il ritiro di Felipe Massa con Vettel che rientra al 37° giro per montare le gomme soft. Dietro, Bottas ha guadagnato la posizione su Ricciardo, andato lungo alla chicane finale. Ne approfitta anche Rosberg, che poco dopo supera la Red Bull, in difficoltà e diretto verso i box per cambiare ancora le gomme soft.

40° giro. Hamilton ha 6.6 di vantaggio su Vettel, 17 su Verstappen, in difficoltà rispetto a Bottas e Rosberg che stanno recuperando su di lui. Raikkonen è sesto davanti a Ricciardo.

Continua la battaglia a distanza tra Hamilton e Vettel, il distacco è ancora di 6.7. Dietro, Verstappen mantiene la terza posizione mentre Rosberg cerca come può di avvicinarsi a Bottas per guadagnare la quarta. L'olandese della Red Bull si porta ai box lasciando la terza posizione a Bottas e la quarta a Rosberg.

50° giro: Vettel riduce il distacco a 4.8 su Hamilton. Bottas è ormai a mezzo minuto, con dietro Rosberg che non riesce a passare. Altro colpo di scena per Rosberg: il team lo informa che ha una foratura lenta ed è costretto a rientare per un pit supplementare che vanifica la rimonta del tedesco. La quinta posizione, invece, vede la lotta tra Raikkonen e Ricciardo, entrambi in ombra in questo GP.

E' invece Rosberg a dare ancora battaglia. Raggiunti Raikkonen e Ricciardo, si libera in fretta della Red Bull al 55° giro per poi lanciarsi alla rincorsa della Ferrari. Davanti, Vettel va lungo all'ultima chicane e perde tempo preziosissimo su Hamilton, lasciando per strada quasi un secondo e mezzo. Bellissimo il sorpasso di Rosberg su Raikkonen all'ultima chicane. Frenata ritardatissima da parte del tedesco che conquista la quinta posizione e si lancia alla rincorsa di Verstappen, davanti di 6 secondi.

Da chiarire sarà la strategia Ferrari, col tentativo di sorprendere la Mercedes che invece si è rivelato sbagliato. Mentre Hamilton si mantiene sopra i 5 secondi su Vettel, Rosberg continua a recuperare a suon di giri veloci. In due tornate recupera tre secondi su Verstappen.

Altro lungo per Vettel alla chicane finale: a questo punto il tedesco non ha più motivo di forzare per riprendere Hamilton. Rosberg è ormai alle spalle di Verstappen a 7 giri dal termine: passando subito l'olandese potrebbe provare a recuperare anche su Bottas che sta portando la Williams sul podio basso. Il sorpasso sulla Red Bull non arriverà mai. Verstappen si difende da campione sul tedesco al suo primo tentativo e anche al secondo. Ci si mette subito dopo il DRS non funzionante di Rosberg, andato a singhiozzo per tutta la gara, a dare una mano all'olandese dopo una difesa da manuale.

A tre giri dal termine, Hamilton comanda con comodi 7 secondi su Vettel e 42 su Bottas. E' al penultimo che Rosberg si riavvicina ancora a Verstappen e può tentare l'attacco. Ma l'olandese lascia ancora una volta l'esterno al tedesco, che blocca il posteriore e finisce in via di fuga, fortunatamente senza toccare e potendo così ripartire mantenendo la quinta posizione.

Hamilton vince su Vettel, Bottas e Verstappen. Con questo risultato Hamilton si riporta a 9 punti da Rosberg in classifica.

Segue il risultato finale.

photo_2016-06-12_21-43-05


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.