F1 La situazione della Superlicenza a punti

di 08 dicembre 2015, 14:00
F1 | La situazione della Superlicenza a punti

La Superlicenza a punti definita dalla FIA negli scorsi mesi entrerà definitivamente in vigore a partire dal 2016. La Federazione Internazionale ha infatti organizzato un sistema di punteggio per l'assegnazione della "patente" di accesso alla Formula 1, basato sulla posizione finale in classifica conquistata in categorie selezionate nell'arco di tre anni.

Il sistema di assegnazione dei punti, sancito lo scorso luglio, è il seguente:

superlicenza

A questo punteggio si aggiungono il campione della Formula E, che ottiene di diritto una Superlicenza (quindi 40 punti), e quei piloti che hanno corso almeno cinque gare in Formula 1 nel corso dell'ultimo anno o almeno quindici durante gli ultimi tre.

E questa è la lista dei piloti che, nell'arco delle ultime tre annate, hanno ottenuto il minimo necessario di punti per poter correre in Formula 1.

puntifia

L'assenza più importante, all'interno di questa lista, è senz'altro quella di Pascal Wehrlein. Il tedesco, spinto dalla Mercedes per il debutto nel team Manor, è il campione in carica del DTM e si è piazzato decimo nel 2014. Questi risultati gli permettono di avere appena 16 punti in questa graduatoria, ragion per cui a meno di deroghe da parte della stessa FIA il suo esordio nella massima categoria non è al momento possibile.

La Casa della Stella vanta comunque uno dei suoi young drivers all'interno della lista dei papabili: trattasi del neo campione della GP3 Series, Esteban Ocon. Per quanto riguarda i piloti già appartenenti a squadre di Formula 1, rientrano nel "club dei 40" anche Stoffel Vandoorne e Nyck de Vries della McLaren, Alexander Lynn della Williams e Jolyon Palmer della Lotus. Tuttavia solo quest'ultimo, come già noto, correrà nella categoria regina nel 2016.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.