F1 Kvyat: ci vogliono più circuiti con poco margine d'errore

di 22 giugno 2016, 11:00
F1 | Kvyat: ci vogliono più circuiti con poco margine d'errore

Secondo il pilota della Toro Rosso, Daniil Kvyat, in Formula 1 ci vorrebbero più circuiti che non perdonano al pilota errori di sorta. Il circuito di Baku, dove si è disputato il Gran Premio d'Europa (pur essendo in Azerbaijan, Asia), è un esempio.

"Baku è uno dei circuiti dove devi essere coraggioso - devi avere le palle. Quei tracciati dove devi avere coraggio e devi attaccare pur essendo al limite, e sai benissimo che puoi essere punito molto facilmente".

"Credo che di circuiti di questo tipo, ne vorrei vedere più spesso. Non è che però si debba sempre correre su circuiti cittadini, ma vorrei correre in circuiti come Zandvoort, Mugello o Imola".

Ha aggiunto: "Un circuito come Abu Dhabi non riguarda il coraggio, lì guidi come un robot. Vai, freni un po' più tardi, blocchi le ruote e perdi il tuo giro - ma non hai quella pressione nello sbagliare e danneggiare la tua monoposto".

Il russo ha spiegato che è una questione di accettare il rischio e il pericolo che un errore comprometta una gara: "Il nostro sport riguarda anche questo, è uno sport estremo e pericoloso - quando ho firmato il mio contratto, era qualcosa di cui ero cosciente".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. FrancescoFerrandino
    #1 FrancescoFerrandino 23 giugno, 2016, 00:16

    GRANDE!

Solo gli utenti registrati possono commentare.