F1 Ingaggiati alcuni ingegneri per scrivere le regole per il futuro

Il gruppo sarà guidato da Jason Somerville e Craig Wilson di 19 maggio 2017, 15:01 464 visualizzazioni
F1 | Ingaggiati alcuni ingegneri per scrivere le regole per il futuro

La Formula 1 ha annunciato oggi di aver dato vita ad un gruppo di lavoro che verrà incaricato di studiare il regolamento tecnico dei prossimi anni: a capo del team ci sarà Ross Brawn, leader della divisione motorsport della Formula 1, che verrà affiancato da due ingegneri con svariati anni di esperienza in Formula 1 alle spalle: Jason Somerville e Craig Wilson. Il primo avrà la responsabilità sul settore aerodinamico delle monoposto del futuro, il secondo su quelle che saranno le loro prestazioni.

In Formula 1, Somerville ha lavorato nel settore aerodinamico per Toyota e Lotus-Renault, prima di passare alla Williams dove è rimasto fino al termine della scorsa stagione; sua è anche la firma sulla veste aerodinamica della BMW V12 LMR, vincitrice a Le Mans nel 1999 con Joachim Winkelhock, Pierluigi Martini e Yannick Dalmas.

L'esperienza di Wilson è invece maggiormente legata alla dinamica del veicolo, ambito in cui ha lavorato per BAR, Honda e BrawnGP; anche per lui l'ultima esperienza in Formula 1 è legata al team Williams, dal quale è uscito pochi mesi fa.

Wilson e Somerville saranno a capo di due gruppi di lavoro che avranno il compito di individuare la direzione verso cui dovrà muoversi in futuro il regolamento tecnico e le implicazioni che avranno queste scelte: l'obiettivo sarà quello di migliorare la competizione e l'intrattenimento prodotto dalla Formula 1, facendo in modo che il tutto risulti economicamente sostenibile dalle squadre.

Sul fronte economico è stato invece assunto Nigel Kerr, che da agosto diventerà operativo all'interno dello staff di Brawn con la delega alla parte finanziaria.

"Stiamo costruendo una squadra che permetterà la formazione di legami più forti tra il management della Formula 1 e tutti quelli che sono coinvolti nello sport", ha detto Ross Brawn, "Vogliamo assicurarci che le regole vengano decise e implementate con la partecipazione di tutte le parti in causa".

 

Immagine di copertina da https://twitter.com/F1