F1 Horner torna sulla "saga" del motore Red Bull

di 12 gennaio 2016, 15:00
F1 | Horner torna sulla "saga" del motore Red Bull

Christian Horner ha avuto occasione di ritornare a parlare dell'autentica telenovela che ha coinvolto la Red Bull nel corso della stagione 2015, riguardo la fornitura dei motori per la stagione prossima.

Intervistato da Motorsport.com, ha rivelato che "c'è molto più di quanto la gente creda" all'interno dell'affare che ha coinvolto Red Bull e, soprattutto, Mercedes.

"Se rappresenti un team competitivo, c'è un ovvio conflitto con la scuderia ufficiale di cui sei cliente. I motori sono la principale discriminante in Formula 1 al momento: dimenticatevi di piloti e telai".

"Si può ben intuire il motivo per cui Mercedes e Ferrari non abbiano voluto fornire il loro know-how ad un team competitivo come noi. Ed è qui che penso che le regole abbiano bisogno di una sistemata: non può essere giusto che due costruttori siano alleati nel voler vedere la Red Bull in difficoltà".

Horner si è poi concentrato principalmente sulla Mercedes e su Toto Wolff: "Mateschitz è stato coinvolto in negoziazioni e pensava di avere un accordo. Dietrich ha sempre lavorato sulla 'qualità' delle strette di mano, è il modo in cui ha condotto il suo business e la sua vita. Alla fine non ne sono rimasto così sorpreso, è un business competitivo. Niki Lauda ha fatto di tutto perché questa unione avvenisse, ma Toto non era molto soddisfatto dall'idea di vedere una Red Bull eccellere con motore Mercedes".

Il pensiero del team principal della Red Bull che, come noto, sarà spinta da motori Renault rimarchiati Tag Heuer, è che la ricerca di un motore da parte della scuderia anglo-austriaca sia stata ostacolata dalla competitività del loro telaio (in altre parole: Mercedes e Ferrari avrebbero avuto paura della possibile prestazionalità della Red Bull con le loro power unit ufficiali), notando inoltre come questa difficoltà nel trovare un costruttore a cui affidarsi sia sintomatica di una grande difficoltà in cui la Formula 1 si trova attualmente sulla questione delle unità motrici.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.