F1 Hamilton stravince a Hockenheim e allunga in classifica

di 31 luglio 2016, 16:20 349 visualizzazioni
F1 | Hamilton stravince a Hockenheim e allunga in classifica

La F1 va in vacanza con Lewis Hamilton che annienta tutti nel Gran Premio di Germania, vincendo sul circuito di Hockenheim la sua 49a gara in carriera davanti alle Red Bull di Daniel Ricciardo e Max Verstappen. Gara incolore per Nico Rosberg, che partito malissimo dalla pole ha di fatto buttato ogni possibilità di vittoria dopo poche centinaia di metri, per poi essere anche penalizzato di cinque secondi per aver spinto all'esterno del tornatino Max Verstappen nel tentativo di passarlo.
Gara in ombra anche per le Ferrari, quinta e sesta con Sebastian Vettel e Kimi Raikkonen.
Hamilton allunga in classifica a +19 su Rosberg e si porta quindi in posizione di vantaggio per Spa, tra un mese, dove la Mercedes potrebbe giocare il jolly della doppia penalizzazione per i componenti ormai al limite sulla Mercedes del campione in carica.

La cronaca di gara

In partenza Rosberg parte malissimo, pattinando in terza e quarta marcia. Viene sopravanzato, oltre che da Hamilton, dalle Red Bull, con Verstappen che in curva uno sorpassa all'esterno il compagno Ricciardo. Alle spalle di Rosberg che si accoda quarto, Vettel guadagna la quinta posizione su Raikkonen. Al tornantino, invece, Felipe Massa viene centrato dalla Renault di Palmer.

Le posizioni sono subito congelate, con Hamilton che se ne va solitario sulle Red Bull, Rosberg e le Ferrari. Dopo i primi pit le strategie sono diversificate, con Hamilton e Ricciardo che vanno su soft così come quasi tutti i primi 10. Solo Verstappen e Rosberg continuano con la supersoft.

Al 25° giro Lewis comanda con 7 secondi su Verstappen, 9 su Ricciardo e 10 su Rosberg. Al 28° giro Nico rientra per la sua seconda sosta, per montare gomme soft. Verstappen marca la Mercedes rientrando un giro dopo per montare la stessa gomma. Al tornantino Rosberg si trova davanti la Red Bull, stacca profondissimo per passarla portandola all'esterno, ma Nico finisce sotto investigazione per aver spinto Verstappen all'esterno del tracciato.

Vettel e Raikkonen rientrano tra il 32° e 33° giro. Arriva la comunicazione di 5 secondi di penalità per Rosberg per aver spinto Verstappen all'esterno. Il tedesco deve quindi aumentare il gap dalle Red Bull (che è di 3.5) che entrano in lotta: Ricciardo con le supersoft è più veloce di Verstappen con le soft, e l'olandese lascia spazio al compagno senza problemi. Intanto Felipe Massa è costretto al ritiro: probabilmente la toccata con Palmer è stata più importante del previsto, dato che la Williams è andata subito in crisi. Ora l'inerzia del GP è a favore delle gomme supersoft, e Ricciardo invece di perdere da Rosberg guadagna sulla Mercedes.

Al 45° giro Rosberg rientra per scontare i 5 secondi di penalità e fare la sua ultima sosta, ma i secondi prima dell'effettivo cambio gomme diventano addirittura 8. Gara ormai rovinata per lui. Completata la terza sosta per tutti, Hamilton comanda con 10 secondi su Ricciardo, 12 su Verstappen, 17 su Rosberg, 21 su Vettel e 30 su Raikkonen.

Nei primi giri la gomma supersoft nuova sulla Red Bull di Ricciardo frutta un avvicinamento su Hamilton. Da 10 secondi l'australiano si riporta a 6.5 ma poi con un paio di giri Hamilton torna ad averne 8. Al 55° giro Lewis comanda con 7.5 su Ricciardo, 10.5 su Verstappen, 16 su Rosberg. Al 59° giro si sentono le prime gocce di pioggia, ma non costituiranno un problema per i piloti in pista.

La gara procede quindi verso il termine con Hamilton che vince con 7 secondi su Ricciardo e 13 su Verstappen. Rosberg arriva a 15 secondi, le Ferrari sono oltre il mezzo minuto.

Hulkenberg, settimo, è l'ultimo dei piloti a pari giri. Da Button, ottavo, in poi, sono tutti doppiati. Concludono la top ten Valtteri Bottas con la Williams e Sergio Perez con la Force India. Ritirato, oltre a Massa, Felipe Nasr.

Il risultato di gara.

photo_2016-07-31_15-47-11


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

2 commenti

Prendi parte alla discussione
  1. Luca Cosma
    #1 Luca Cosma 1 agosto, 2016, 22:19

    L'avrebbe asfaltato comunque

  2. Andrea Pomella
    #2 Andrea Pomella 31 luglio, 2016, 18:32

    Stravince è una parolona... ha fatto la sua partenza regolare, niente di più e deve ringraziare Nico che ha toppato al via... dopodiché si è limitato a gestire il vantaggio....

Solo gli utenti registrati possono commentare.