F1 Hakkinen: "Bottas e Raikkonen si sono parlati dopo Sochi"

di 14 ottobre 2015, 12:30
F1 | Hakkinen: "Bottas e Raikkonen si sono parlati dopo Sochi"

E' dalle parole del grande Mika Hakkinen, campione del mondo 1998/1999, che emerge un incontro chiarificatore tra Kimi Raikkonen e Valtteri Bottas al termine del Gran Premio di Russia.

Il botto all'ultimo giro, con cui il finlandese in rosso ha costretto al ritiro il connazionale della Williams, è costato al ferrarista 30 secondi di penalità sul tempo finale di gara. La Ferrari n°7 è giunta al traguardo in quinta posizione, con la sospensione anteriore sinistra danneggiata, ed è stata retrocessa all'ottavo posto. Questo risultato ha consegnato matematicamente in mano alla Mercedes il secondo titolo costruttori di fila.

Bottas, infuriato per il danno subito, ha lanciato la protezione intorno alla testa appena sceso dalla vettura per poi scagliare i suoi guanti contro le protezioni. Il tutto è stato ripreso da un tifoso sulle tribune del circuito di Sochi.

Raikkonen si è parzialmente difeso, ma Bottas è sicuro di avere ragione vista la possibilità sfumata di andare a podio.

Hakkinen, sottolineando come l'incontro non abbia smosso di troppo le posizioni dei due, ha ricordato un fatto del passato che lo ha visto protagonista nel 1994. Nel Gran Premio del Pacifico ad Aida (si è corso due anni, 1994 e 1995), proprio Hakkinen con la sua Mclaren toccò in partenza il suo ex compagno Ayrton Senna, passato in Williams, mandandolo fuori pista e costringendolo al ritiro.

"Andai da lui dopo la nostra collisione, e lui apprezzò il fatto che mi sia scusato davanti a lui e alla gente della Williams. Lui mi guardò dandomi una pacca sulla spalla, e dicendomi che è meglio ammettere i propri errori faccia a faccia".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.