F1 GP Ungheria: Ricciardo apre le danze nella FP1

Tutte vicine le tre scuderie di vertice, Giovinazzi sbatte al debutto con Haas di 28 luglio 2017, 11:45
F1 | GP Ungheria: Ricciardo apre le danze nella FP1

La prima sessione di prove libere del Gran Premio d'Ungheria si è conclusa con il miglior tempo di Daniel Ricciardo, su Red Bull, in 1:18.486, con 234 millesimi di vantaggio sulla Ferrari di Kimi Räikkönen e 372 sulla Mercedes di Lewis Hamilton. Le tre squadre di vertice, a giudicare dalle prime fasi di questo weekend, sembrano quindi essere tutte vicine.

Seguono i tre compagni di squadra: quarto Max Verstappen a poco meno di sette decimi, poi Valtteri Bottas e Sebastian Vettel, incappato anche in un testacoda e unico pilota al di sopra del secondo di ritardo da Ricciardo.

Diverse sono state le uscite di pista in questa prima sessione: oltre a Vettel, anche Stoffel Vandoorne, Romain Grosjean e Antonio Giovinazzi sono stati protagonisti di escursioni più o meno gravi. Ad avere la peggio è stato proprio il pilota italiano, che ha danneggiato la sua Haas dopo appena otto giri cronometrati provocando una bandiera rossa e concludendo in questo modo la sua seconda delle sette FP1 previste da contratto fino al termine della stagione.

Buona prova per le McLaren, con Fernando Alonso settimo davanti al compagno di squadra Vandoorne. Il distacco delle due vetture di Woking è di un secondo e mezzo, mentre il belga si è fermato a soli 18 millesimi dal due volte iridato spagnolo. Le Renault di Hülkenberg e Palmer hanno chiuso la top ten, con il britannico che ha provocato una nuova bandiera rossa a pochi secondi dal termine della sessione dopo avere danneggiato l'ala anteriore della sua vettura in uscita dalla curva 5.

Fuori dai primi dieci sia le Williams che le Force India, i cui motori Mercedes non danno particolari vantaggi vista la tortuosa configurazione dell'Hungaroring. 17esima posizione per Alfonso Celis, che ha girato sulla Force India di Esteban Ocon.

Alle ore 14:00 scatterà la FP2.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.