F1 GP Ungheria, qualifiche: la parola a Sauber, Haas, Manor

di 24 luglio 2016, 11:30 105 visualizzazioni
F1 | GP Ungheria, qualifiche: la parola a Sauber, Haas, Manor

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti della Sauber, Haas e Manor, al termine delle qualifiche del Gran Premio d'Ungheria.

Sauber

Marcus Ericsson: "Qualifiche molto deludenti per me. Le condizioni erano ostiche, con molta acqua in pista. Ho perso il controllo della monoposto, ed è stato un mio errore - che ha posto fine alla mia qualifica. Avrei dovuto fare di meglio. Mi scuso con il team per il lavoro che ho causato loro".

Felipe Nasr: "È stata una qualifica piena di eventi. Eravamo tutti sorpresi della pioggia anticipata. Ho tirato fuori il massimo dalla monoposto. Non sono riuscito a migliorare il mio ultimo giro a causa del traffico".

Haas

Romain Grosjean: "Ci eravamo quasi. Eravamo a un decimo dal tempo di Lewis in decima posizione. Va bene così. Abbiamo preso tutte le decisioni giuste al momento giusto in qualifica. È stata una sessione molto difficile, ma abbiamo mostrato quanto siamo migliorati come team. Siamo stati veramente perfetti oggi. Andavamo bene sul bagnato e non eravamo male neanche su pista asciutta. Se non piove in gara, sarà caldissimo".

Esteban Gutierrez: "È stata una delle sessioni più dure della stagione, con molte interruzioni. In Q2, avevo problemi con la temperatura delle gomme. Le condizioni erano decisamente difficili, senza margine d'errore. Non sono felice della quindicesima posizione, ma spero di fare sorpassi e risalire di posizione".

Manor

Pascal Wehrlein: "Il mio tempo era simile a quello di Kimi, quindi credo che sarei stato nono, alla fine. Ma è uscita la bandiera rossa, prima che tagliassi il traguardo, e quindi il mio tempo è stato cancellato. Non sono stato in grado di fare un giro prima di quella bandiera rossa - ed è frustrante essersi avvicinati così tanto alla Q2, ma non esser riusciti a passare in Q2".

Rio Haryanto: "Dopo l'incidente, sono andato al centro medico per i soliti controlli di rito, è stato un incidente piuttosto violento. Però sto bene! Sono frustrato, perché stavo migliorando molto il mio giro in Q1. Le bandiere rosse hanno rallentato e reso tutto più difficile. Mi spiace aver danneggiato la monoposto così tanto".




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.