F1 GP Ungheria, qualifiche: la parola alla McLaren e Force India

di 24 luglio 2016, 10:30 128 visualizzazioni
F1 | GP Ungheria, qualifiche: la parola alla McLaren e Force India

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti della McLaren Honda e Force India, al termine delle qualifiche del Gran Premio d'Ungheria.

McLaren

Fernando Alonso: "Entrambe le McLaren sono in Top 10 per la prima volta dopo tanto tempo, ed è un passo in avanti per noi, e sono felice della direzione e dei progressi fatti dal team. Specialmente, mi sono divertito nelle condizioni miste ed ardue della Q2, dove eravamo molto, molto veloci. Oggi eravamo veloci anche a pista asciutta, veloci sul bagnato e veloci in condizioni miste, questo weekend sembra essere buono per noi, perché questo circuito sembra essere adatto alla nostra monoposto. All'ultimo tentativo in Q3, ho frenato molto tardi alla Curva 6 e volevo recuperare il tempo perduto. Alla Curva 9 sono andato in testacoda. È frustrante, perché volevo recuperare tempo e invece ne ho perso".

Jenson Button: "La monoposto è andata bene oggi, in condizioni miste. Sia io che Fernando siamo molto bravi in quelle condizioni. È ottimo avere entrambe le monoposto nella Top 10, ma ovviamente, non è abbastanza, e vuoi sempre di più. Cercheremo di ottenere il meglio da questa situazione. Le monoposto dietro di noi potrebbero competere con noi, ma quelle davanti sono troppo veloci per noi. Sono felice per il team. In realtà non so bene cosa aspettarmi, ma non vedo l'ora di correre!"

Force India

Nico Hulkenberg: "Essere in Top 10 è sempre bello, specialmente dopo una sessione di qualifiche difficile. Come team, abbiamo affrontato bene le molte bandiere rosse, perché bisogna mantenere la calma e tenere il ritmo. Quando la pioggia si è fermata, il circuito si è asciugato molto in fretta. In Q3, è stato tutto più difficile: non avevo il bilanciamento e ho avuto problemi con il sottosterzo. Sono sicuro che faremo una buona gara".

Sergio Perez: "Il risultato è molto deludente. Oggi avevamo tutto quello che ci serviva per essere in Q3, specialmente in queste condizioni, eravamo tra i primi a girare sulle slick. Non sono stato in grado di mettere insieme un buon giro per finire in Top 10. Ho fatto un errore alla Curva 5 che mi è costato più di un secondo. Partire tredicesimo renderà tutto il più difficile. Una buona partenza sarà cruciale e abbiamo bisogno di avere la strategia giusta, perché sorpassare qua non è facile".




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.