F1 GP Ungheria, gara: la parola alla Red Bull

di 25 luglio 2016, 12:30
F1 | GP Ungheria, gara: la parola alla Red Bull

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti della Red Bull, al termine del Gran Premio d'Ungheria.

Daniel Ricciardo: "Sono davvero soddisfatto del podio, non credo che avremmo potuto ottenere una vittoria. Ci abbiamo provato alla partenza, ma all'apice della curva, le Mercedes erano nel mio angolo cieco. Pensavo di essere in testa, ma in uscita sono stato preso da Lewis (Hamilton) e poi da Nico (Rosberg). Credo che, anche se avessimo ottenuto la testa della gara, il loro ritmo sarebbe stato fin troppo buono e avrebbero potuto superarci con l'overcut.
Il terzo posto era il massimo che potessimo fare e Seb (Vettel) si era fatto molto vicino negli ultimi tre giri; le mie gomme erano stavano finendo, finire terzo è stato un beme. È fantastico arrivare tre volte di fila a podio. È stato importante riuscire mettere insieme il tutto da venerdì alla domenica - il che ultimamente non capitava e non ne ero molto felice. La prossima gara è già tra sette giorni e sono felice!".

Max Verstappen: "Il ritmo per arrivare a podio c'era, oggi. In partenza mi sono avvicinato a Lewis, ma sono andato fuori pista. Dopo la prima sosta è stato frustrante rimanere dietro una Ferrari con gomme più fresche. Ho cercato di creare un distacco con le Ferrari, ma ho dovuto anche arretrare un po', perché mi ero avvicinato troppo alla monoposto davanti a me. Dopo la sosta, la gara era sostanzialmente fatta. Essendo dietro, ho distrutto le gomme, cercando il sorpasso, così le opportunità se ne sono andate. Per quanto riguarda la mia battaglia con Kimi, ho semplicemente protetto la mia posizione. Ho guidato in maniera dura e ho fatto in modo di non arrivare al bloccaggio e di non fare un errore".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.