F1 GP Monaco, qualifiche: la parola a Mercedes e Ferrari

di 28 maggio 2016, 22:05
F1 | GP Monaco, qualifiche: la parola a Mercedes e Ferrari

Vi riportiamo le dichiarazioni dei piloti di Ferrari e Mercedes al termine delle qualifiche del Gran Premio di Monaco.

Mercedes

Nico Rosberg: “Ero veramente sorpreso di vedere Daniel fare il suo giro veloce in Q3, ho pensato subito che fosse molto veloce. Ci ho provato a raggiungerlo, ma non è stato abbastanza per la pole position. La Red Bull e soprattutto Daniel hanno fatto un grandissimo lavoro oggi. Congratulazioni a lui, dev’essere molto speciale per lui averla fatta a Montecarlo. Spero comunque di sorpassarlo domani. Non vedo l’ora di correre domani”.

Lewis Hamilton: “È difficile trovare le parole giuste. Ero il più veloce in pista oggi, ma i problemi all’inizio della Q3 hanno comportato che non potessi usare quella velocità. Ho fatto del mio meglio e comunque sono contento. Almeno parto terzo, sarei potuto partire decimo. Qui anche la gomma più morbida dura molto, quindi sarà una strategia su una sosta. Dovrebbe esserci un po’ di pioggia a rimescolare il tutto. Staremo a vedere, tutto può succedere”.

Ferrari

Kimi Raikkonen: “Tutto questo weekend è stato piuttosto difficile, ma questa mattina, la monoposto andava un po’ meglio e in qualifica siamo migliorati. Abbiamo fatto le cose giuste, ma abbiamo fatto fatica a far funzionare le gomme. Il posteriore era scivoloso e su questo circuito se non hai molto grip, perdi molto tempo. Non siamo felici di dove siamo anche a causa di questa penalità - cercheremo di fare del nostro meglio. Non sarà una gara facile, ma di solito succedono molte cose su questo circuito”.

Sebastian Vettel: “Ovviamente sono molto deluso, perché quanto fatto sulla monoposto da giovedì a oggi è stato molto buono e siamo migliorati molto. Questa mattina la nostra partenza è stata molto buona, e non ero preoccupato. Ma in qualifica abbiamo avuto sempre più difficoltà con il grip. Quando non hai grip qua, è molto più penalizzante rispetto agli altri circuiti, ma non capiamo perché è successo in qualifica. Ho fatto quel che ho potuto, ma non ero così a mio agio rispetto alla mattina. Ho perso una buona possibilità per partire davanti. Mi aspettavo di più perché la monoposto mi dava tutte le motivazioni per aspettarmi di più”.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.