F1 GP Monaco, fantastica doppietta Ferrari! Vettel vince su Raikkonen e Ricciardo

Dopo 16 anni la Rossa torna a vincere nel principato: Vettel vola a +25 in classifica generale di 28 maggio 2017, 16:10 465 visualizzazioni
F1 | GP Monaco, fantastica doppietta Ferrari! Vettel vince su Raikkonen e Ricciardo

Ed è doppietta! Dopo 16 anni la Ferrari torna a sbancare Montecarlo: Sebastian Vettel vince su Kimi Raikkonen per una giornata storica sulle strade del Principato. Sul podio va Daniel Ricciardo, autore di una bella gara con la Red Bull, mentre Lewis Hamilton limita i danni con il settimo posto finale.

Vettel ora vola a 25 punti di vantaggio in classifica generale sull'inglese della Mercedes.

CRONACA

1° giro: Jenson Button parte dalla pitlane con un bel messaggio live che arriva da Indianapolis per voce di Fernando Alonso.

In partenza le posizioni vengono mantenute senza particolari problemi, con le Ferrari che tengono la testa della corsa con Raikkonen davanti a Vettel.

5° giro: Raikkonen allunga su Vettel, a 1.8, ma soprattutto su Bottas che dopo 4 giri è già a 4 secondi di distacco. Intanto, dal replay, viene mostrato il doppio pit di Button e Wehrlein alla fine del primo giro con rischio di scontro tra Sauber e Mclaren.

8° giro: 1:16.666 è il GPV di Kimi Raikkonen che ha messo due secondi tra sé e Sebastian Vettel. Bottas è oltre i 5 secondi seguito dalle Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Hamilton è 12° nel traffico.

10° giro: situazione invariata con Raikkonen che comanda con due secondi su Vettel e quasi 6 su Bottas. Verstappen e Ricciardo precedono un ottimo Sainz, partito e ancora in sesta posizione. Perez, Grosjean, Magnussen e Hulkenberg completano la top ten.

13° giro: arrivano 5 secondi di penalità per Wehrlein per unsafe release nell’occasione del pit con Button.

16° giro: rottura per la Renault di Hulkenberg, che fuma dal posteriore. Il tedesco percorre alcune curve e si ferma al Portier per parcheggiare la sua vettura.

17° giro: Perez va ai box per cambiare gomme e musetto dopo una toccata con le barriere. Vettel, intanto, si riavvicina a Raikkonen.

24° giro: Situazione ancora invariata con Raikkonen che però ha Sebastian Vettel alle spalle, a un solo secondo. Bottas ha ricucito leggermente ed è a 5 secondi quando manca ormai poco alla prima tornata di pit stop.

25° giro: arrivano i doppiati per le Ferrari, con Button e Wehrlein di fronte alle rosse.

27° giro: la situazione si complica perché Raikkonen non riesce ad avvicinarsi ai doppiati e ad approfittarne è Bottas che si riavvicina giro dopo giro. Solo alla fine del giro Button cede il passo ai primi tre.

28° giro: Anche il doppiaggio di Wehrlein va a buon fine ma le Ferrari hanno perso tantissimo sulla Mercedes del finlandese. Ora Raikkonen comanda con 1.8 su Vettel e 4 sulla Mercedes #77. Hamilton è ancora 10°.

31° giro: i primi 5 sono in 8 secondi e mezzo. Verstappen e Ricciardo, infatti, seguono Bottas da vicino.

32° giro: la Red Bull è la prima a fermarsi con Verstappen. L’olandese torna in pista dietro la Toro Rosso di Sainz.

33° giro: la Mercedes risponde alla Red Bull e ferma Bottas. Il finlandese riesce davanti al giovane della Red Bull, quindi tutto invariato.

35° giro: È il turno di Kimi Raikkonen: il finlandese della Ferrari rientra per la sua sosta. Vettel e Ricciardo hanno l’occasione per spingere al massimo.

36° giro: entrambi infatti fanno segnare giri veloci, soprattutto l’australiano, con Kimi che deve spingere a sua volta per non perdere la prima posizione.

38° giro: rientra Sainz liberando Bottas e Verstappen, mentre davanti Vettel e Ricciardo spingono ancora con il tedesco che fa segnare il giro più veloce.

39° giro: Ricciardo rientra ai box ed esce in terza posizione davanti alla Mercedes e alla Red Bull del compagno.

40° giro: Tocca anche a Sebastian Vettel. Il tedesco esce davanti a Kimi Raikkonen conquistando così la prima posizione dopo una serie di giri velocissimi.

41° giro: dopo il giro di pitstop quindi Vettel comanda su Raikkonen, Ricciardo, Bottas e Verstappen. Hamilton è 6° in attesa della sua sosta così come Vandoorne, al momento settimo con la Mclaren. Sainz, Grosjean e Magnussen completano la top ten.

44° giro: aumenta il vantaggio di Vettel: Raikkonen perde ancora tempo ed è a 5 secondi dal compagno, mentre Ricciardo è ad oltre 11. Bottas viaggia a 20 secondi davanti a Verstappen.

48° giro: il ritmo di Vettel è insostenibile per chiunque. Il tedesco ha portato ad oltre 8 secondi il vantaggio su Raikkonen e a 13 quello su Ricciardo.

50° giro: Hamilton dopo la sua sosta è settimo dietro Carlos Sainz: la prospettiva è quella di andare a prendere il pilota della Toro Rosso prima del termine della gara, in modo da guadagnare la posizione migliore in queste condizioni.

54° giro: se la prima posizione è in cassaforte, la seconda di Raikkonen inizia ad essere in pericolo perché Daniel Ricciardo dalla sosta ai box ha iniziato ad andare velocissimo, recuperando decimi su decimi ad ogni giro. L’australiano è a 3.2 dal finlandese.

56° giro: altro tempo guadagnato da Ricciardo che si porta a 2.1 da Kimi Raikkonen. Più indietro Lewis Hamilton guadagna a sua volta su Carlos Sainz.

59° giro: alla Sainte Devote, intanto, si nota che l’asfalto si sta sollevando dando problemi ai piloti. Ocon ha già rimediato una foratura sulla sua Force India. Hamilton è negli scarichi di Sainz, così come Verstappen in quelli di Bottas.

61° giro: safety car in pista: la Sauber di Wehrlein è coricata sul lato sinistra contro le barriere del Portier. Verstappen ne approfitta per un pit stop. Probabilmente il tedesco si è scontrato con la Mclaren di Button, che si ferma dopo il tunnel ritirandosi.

63° giro: fortunatamente non ci sono problemi per Wehrlein, che ha bisogno solo di qualche minuto per essere estratto dalla vettura. La sequenza è stata molto simile a quella di Adelaide 1994.

64° giro: viene indicato ai piloti doppiati di passare la Safety Car per sdoppiarsi.

65° giro: Ericsson va lungo alla Sainte Devote picchiando con la Sauber ancora in regime di SC, dovendosi ritirare.

67° giro: si riparte con le Ferrari in testa mentre dietro Ricciardo tocca il muro in uscita dalla curva 1 e si vede attaccato sia da Bottas che da Verstappen. Dietro Vandoorne, superato da Perez, va lungo sempre in curva 1 e sbatte dovendosi ritirare. Weekend nero per la Mclaren dopo le belle aspettative di ieri.

71° giro: Vettel spinge anche dopo la ripartenza e si porta a 2.3 di vantaggio su Raikkonen e 3.7 su Ricciardo. L’austrlaiano fa spazio tra sé e la Mercedes di Bottas, mentre Verstappen ha perso l’occasione per balzare davanti alla Mercedes.

72° giro: ritiro per Kvyat che arriva davanti al Casinò dopo un contatto con la Force India di Perez alla Rascasse. Un giro dopo arriva il ritiro anche per Stroll, che prima della ripartenza ha informato il team di diversi problemi di temperature ai freni.

76° giro: a tre giri dal termine Vettel comanda ancora con quasi 5 secondi su Raikkonen e 6 su Ricciardo. Bottas tiene a bada Verstappen mentre Carlos Sainz si difende su Lewis Hamilton.

78° giro: la gara termina qui! Sebastian Vettel vince il Gran Premio di Monaco su Kimi Raikkonen per una fantastica doppietta Ferrari! Dopo 16 anni la Rossa torna a fare doppietta! Sul podio va Daniel Ricciardo con la Red Bull davanti a Valtteri Bottas con la Mercedes e Max Verstappen con la seconda Red Bull. Carlos Sainz sesto fantastico con la Toro Rosso davanti a Lewis Hamilton. Completano la top ten Grosjean, Massa e Magnussen.

Con questa vittoria Sebastian Vettel vola a +25 su Lewis Hamilton in classifica generale.

Prossimo appuntamento l'11 giugno a Montréal per il GP del Canada.

Segue la classifica di gara.

 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE