F1 GP Malesia: Verstappen trionfa su Hamilton e Ricciardo. Vettel ottimo 4°

Raikkonen non parte nemmeno, grande rimonta del tedesco che arriva quasi al podio di 01 ottobre 2017, 10:42
F1 | GP Malesia: Verstappen trionfa su Hamilton e Ricciardo. Vettel ottimo 4°

Il migliore per i 20 anni è la vittoria fantastica che Max Verstappen ottiene nel Gran Premio della Malesia. L'olandese trionfa con la Red Bull dominando la gara dopo aver superato al quarto giro la Mercedes di Lewis Hamilton. L'inglese arriva secondo davanti a Daniel Ricciardo e ad un fantastico Sebastian Vettel, che recupera dall'ultima posizione con una gara sontuosa. Quinto Bottas, Raikkonen non parte nemmeno per problemi alla sua Ferrari. Hamilton porta il vantaggio in classifica a 34 punti su Vettel a cinque gare dal termine.

CRONACA

Il pre gara è drammatico per la Ferrari, con la SF70H di Kimi Raikkonen che riscontra problemi alla Power Unit in griglia di partenza. I meccanici smontano il cofano e lavorano sulla monoposto fino a poco prima dello start, ma alla fine decidono di riportare la monoposto in pitlane.

Partenza comoda per Hamilton che mantiene la prima posizione su Verstappen, mentre Bottas parte bene dalla quinta posizione insediando addirittura la seconda dell'olandese in prima curva. Il finlandese resta terzo davanti a Ricciardo e Vandoorne.

2° giro: Vettel è già 12° con qualche rischio corso durante il primo passaggio. Raikkonen è ancora ai box.

3° giro: Ocon ai box per montare gomme soft. Strana sosta. Davanti invece le due Red Bull iniziano a pressare le due Mercedes, con Verstappen che si è avvicinato a Hamilton e Ricciardo che ha fatto lo stesso con Bottas.

4° giro: e arriva il sorpasso di Verstappen su Hamilton in prima curva. 

6° giro: Verstappen scappa dalla Mercedes di Hamilton portandosi a 2 secondi di vantaggio.

7° giro: Vettel è 11° dietro Alonso, a sua volta in lotta con Magnussen.

8° giro: sorpasso di Perez ai danni di Vandoorne per la quinta posizione. Davanti a loro, Ricciardo tenta di avvicinarsi a Bottas per arrivare al sorpasso. 

9° giro: il sorpasso arriva al nono giro con una grande manovra nelle prime quattro curve. L'australiano va subito via. Vettel intanto ha passato Alonso e passa anche Magnussen per la nona posizione. Hulkenberg si ferma per montare gomme soft. 

10° giro: il vantaggio di Verstappen è salito a 3.7 su Hamilton, con Ricciardo a 11 secondi e Bottas crollato a 15. Dentro anche Magnussen

11° giro: dopo dieci giri la situazione vede Verstappen che comanda su Hamilton, Ricciardo, Bottas, Perez, Vandoorne, Stroll, Massa, Vettel, Alonso

12° giro: Massa rientra ai box lasciando l'ottava posizione a Vettel. Davanti le Mercedes sono in difficoltà. Ricciardo è all'inseguimento di Hamilton e Perez è più veloce di Bottas. Stroll va dentro ai box e a sua volta lascia la settima posizione a Vettel, che ora deve raggiungere Vandoorne

13° giro: Vettel ora è uno dei più veloci in pista nonostante le gomme soft. Anche Vandoorne lascia strada libera al tedesco che va in sesta posizione. Ora ha Perez 6 secondi davanti a lui.  

14° giro: Bella lotta tra le Williams e Vandoorne che pittano in tre giri uno per uno. Il belga uscendo dai box riesce ad avere la meglio su Massa e Stroll che, a loro volta, battagliano tra loro. 

15° giro: è salito a 7.1 il vantaggio di Verstappen su Hamilton, con Ricciardo a 12, Bottas a 23, Perez a 25 e Vettel a 30. Tutti i primi piloti si lamentano delle gomme. Vettel, dietro, con le soft continua a macinare ottimi tempi e sul finire di gara potrà montare le supersoft. 

17° giro: Vettel si avvicina con oltre un secondo recuperato al giro alla Force India di Perez. Davanti Ricciardo recupera a poco a poco su Hamilton

19° giro: continua il recupero del tedesco che ha ripreso la Force India di Perez

20° giro: I primi tre girano sotto il minuto e 37. L'unico a tenere gli stessi tempi è Vettel

21° giro: arriva il sorpasso di Vettel su Perez. Il tedesco ora è quinto e davanti a lui c'è Bottas, a 3.8. 

22° giro: il tedesco recupera oltre un secondo al giro sul finlandese al primo passaggio pulito. Davanti Verstappen mantiene 9 secondi di vantaggio su Hamilton, con Ricciardo a 5 secondi dall'inglese. 

24° giro: i piloti in testa allungano lo stint il più possibile perché la pioggia minaccia di arrivare. 

26° giro: contatto tra Sainz e Ocon in curva 1, mentre Vettel ha già provato a passare Bottas in ultima curva e riprova subito dopo in curva 4. Il finlandese si difende. Hamilton torna ai box per sfruttare il blocco del compagno su Vettel, e rientra proprio davanti ad entrambi. 

27° giro: dentro anche Verstappen per il suo pit. Gomma soft anche per lui. E dentro anche Vettel per montare la supersoft che con la macchina più leggera dovrebbe dare un vantaggio al tedesco. Soluzione necessaria per liberarsi dal blocco di Bottas

29° giro: dentro il finlandese per cercare di difendersi da Vettel ma non serve, perché il tedesco passa la Mercedes. Ora è quinto con Perez che si deve ancora fermare. Ocon, che ha perso tempo dopo il contatto con Sainz, è ritornato in 11a posizione ed insidia la decima di Massa.

30° giro: dentro Ricciardo che monta soft e lascia il comando al compagno di squadra. Sainz intanto lamenta problemi alla power unit e rientra lentamente ai box. Gasly, al suo primo GP, gira sedicesimo. 

31° giro: battaglia tra Ocon e Massa con il francese che va fuori pista in curva 4. Il compagno Perez rientra ai box per la sua sosta lasciando la quarta posizione a Sebastian Vettel, il quale migliora il suo giro più veloce guadagnando, anche se è lontano, un secondo su Lewis Hamilton. Sulla Red Bull di Ricciardo un pezzo di fondo si è staccato e tocca terra provocando scintille ulteriori.  

32° giro: bella anche la lotta tra Magnussen e Alonso per 13a posizione. Alla fine Fernando se la guadagna di forza.

34° giro: Verstappen comanda con 8 secondi su Hamilton, 18 su Ricciardo e 31 su Vettel, in recupero sui primi tre, essendo l'unico a girare sotto il minuto e 35. 

35° giro: altro GPV di Vettel che guadagna 1.3 su Verstappen e Hamilton e 1.2 su Ricciardo

36° giro: ancora GPV del tedesco della Ferrari. 1 secondo guadagnato a Verstappen, 1.4 a Hamilton e 7 decimi a Ricciardo.

39° giro: grande rischio corso da Verstappen che si trova davanti Palmer e Magnussen sul rettilineo del traguardo e li passa prima che l'inglese si giri per la seconda volta in poche curve colpendo il danese. Vettel ritocca ancora il GPV in 1:34.3 guadagnando 1.7 sull'olandese e su Hamilton

40° giro: ed arriva un altro giro veloce di Vettel in 1.34.218. 1.6 guadagnato su Verstappen e 1.7 su Hamilton. Mancano 16 giri alla fine. 

42° giro: e arriva il record della pista per Vettel con 1.34.080. Altro secondo guadagnato su Verstappen e 1.7 su Hamilton, così come 1.4 su Ricciardo

44° giro: ora Ricciardo è 3.6 secondi davanti a Vettel con diversi doppiati davanti a lui. 

46° giro: Vettel ha preso Ricciardo. Hamilton è lontano ma a questo punto il podio è a portata per il tedesco. 

49° giro: arriva il primo tentativo di Vettel su Ricciardo che si difende bene. 

51° giro: Verstappen comanda ancora su Hamilton, Ricciardo, Vettel e Bottas. Completano la top ten Perez, Vandoorne, Stroll, Massa e Ocon

52° giro: sembra finito il tentativo di Vettel, che rallenta lasciando andare Ricciardo.

 

55° giro: Vettel rallenta ancora per far rientrare le temperature di esercizio della Ferrari dopo un piccolo allarme. 

Termina così con Max Verstappen che ottiene la sua second a vittoria in F1 davanti a Lewis Hamilton e Daniel Ricciardo. Grande rimonta di Sebastian Vettel, il migliore in pista, che giunge quarto e perde "solo" sei punti su Hamilton. Bottas, anonimo, è quinto davnati agli ottimi Perez, Vandoorne, Stroll, Massa e Ocon.

Incredibile durante il giro di rientro, con Stroll e Vettel che si scontrano tra loro e la Ferrari che ne fa le spese con la ruota posteriore sinistra appesa al resto della monoposto. Il tedesco è costretto a rientrare accompagnato da Wehrlein

Segue il risultato di gara. 


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.