F1 GP Germania, libere: la parola a Red Bull, McLaren e Force India

di 30 luglio 2016, 12:00 115 visualizzazioni
F1 | GP Germania, libere: la parola a Red Bull, McLaren e Force India

Vi riportiamo quanto dichiarato dai piloti di Red Bull, McLaren e Force India, al termine delle prove libere del Gran Premio di Germania.

Red Bull

Max Verstappen: "Un buon inizio di giornata e di week-end, in generale. Nella prima sessione stavo prendendo confidenza con il tracciato e la monoposto, abbiamo avuto un po' di bloccaggio all'anteriore che speriamo si risolva sabato. La seconda sessione è stata buona, decisamente migliore rispetto alla prima. Tutti sanno che questa pista è molto difficile per le gomme, non ci sono sorprese da quel punto di vista. Non siamo troppo lontani dalle Mercedes, siamo in linea con le Ferrari. Credo che le regole sulle comunicazioni via radio rendano tutto più piacevole per i fan, in modo che possano sentire quello che sta succedendo, e non solo un commento. Credo che il modo più veloce per girare in pista sia proprio dentro i limiti, quindi ci atterremo a quelli. Non mi importa quello che gli altri piloti hanno detto circa lo scorso fine settimana, sono contento e fiducioso con la mia guida e la mia difesa, possono parlare di me, se vogliono, ma non sento la pressione da parte loro".

Daniel Ricciardo: "Mi piace questa pista. L'ultimo settore è divertente, ma è difficile gestire le gomme. Ci sono alcune curve strette che sembrano essere più dure per le gomme posteriori, ma l'ultimo settore ha un sacco di curve lunghe impegnative per le gomme anteriori: cercare di bilanciare la macchina non è sempre facile. Sono comunque piuttosto felice di dove siamo adesso. Sembriamo piuttosto vicini alle Mercedes, con molto carico di carburante, è promettente. Gli stint del pomeriggio sembravano davvero buoni, quindi penso che domenica ci sia una buona possibilità. Sto ovviamente cercando di tenere il passo con tutti i cambiamenti delle regole, ma non ne sono troppo preoccupato. Sono le stesse regole per tutti, quindi andiamo e corriamo e basta".

McLaren Honda

Fernando Alonso: "È stato un bel modo per festeggiare il mio compleanno, qui con la squadra - passiamo circa 200 giorni all'anno gli uni accanto agli altri, è stata una sensazione fantastica. Ora ho bisogno di concentrarmi sul fine settimana e dobbiamo un po' migliorare il nostro ritmo. Ci siamo sentiti subito competitivi nella prima sessione rispetto al secondo turno di prove, dove abbiamo perso un po' di prestazione. Per questo fine settimana, dobbiamo essere realistici: ci sono tre squadre che sono un po' più veloci di tutti gli altri, poi, dietro di loro, c'è una lotta molto serrata. Se vogliamo battere i nostri diretti concorrenti, abbiamo bisogno di fare tutto giusto, ma qua sarà un po' più difficile rispetto all'Ungheria. Ma speriamo di andare a punti domenica".

Jenson Button: "Stavo guidando lungo il rettilineo, quando qualcosa è entrato nell'occhio. Non è rimasto dentro l'occhio, ma era comunque un corpo estraneo, che all'ospedale è stato lavato via e rimosso. Mi ha un po' graffiato l'occhio, ma mi hanno dato del collirio - e va tutto bene. Forse era un pezzo di polvere di carbone, cosa che mi è già successa. La sessione non è andata male, la monoposto non andava per niente male, ma mi sono dovuto fermare prima per questo problema".

Force India

Nico Hulkenberg: "Sono abbastanza contento, ed è stato un inizio abbastanza tranquillo di week-end. Abbiamo corso per tutta la mattina con le Medium, che è una buona gomma, e abbiamo lavorato con le Soft e SuperSoft questo pomeriggio. Mi sono sentito a mio agio in macchina, soprattutto nella seconda sessione quando la pista è migliorata. C'è ovviamente ancora un po' di lavoro per arrivare dove vogliamo essere, ma nel complesso si tratta di un inizio positivo".

Sergio Perez: "Siamo stati l'unica squadra a girare sulle Medium, oltre a Soft e SuperSoft, il che ci ha dato molti dati sulle mescole. Le Medium vanno piuttosto bene, il che è una sorpresa. È ancora presto per dirlo, ma penso che il fine settimana abbia molto potenziale e siamo in una buona posizione per approfittarne. Abbiamo ancora qualcosa da migliorare, ma dovremmo riuscire a lavorare bene grazie ai dati raccolti".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.