F1 GP d'Austria: Hamilton in pole, al suo fianco partirà Hulkenberg

di 02 luglio 2016, 15:55 273 visualizzazioni
F1 | GP d'Austria: Hamilton in pole, al suo fianco partirà Hulkenberg

Qualifiche che hanno regalato diverse sorprese quelle del Gran Premio d'Austria. Alla fine a spuntarla è Lewis Hamilton, che partirà in pole davanti alle sorprese Nico Hulkenberg e a Jenson Button.

La sessione è stata caratterizzata da diversi colpi di scena. Cominciamo dai problemi tecnici, ancora una volta alle sospensioni. Prima Sergio Perez e poi Daniil Kvyat, con un incidente spettacolare all'ultima curva, hanno riportato un cedimento della sospensione posteriore. Sotto accusa ancora i cordoli del Red Bull Ring, che a quanto pare creano vibrazioni eccessive a gomme e, appunto, sospensioni.

In Q1 sono eliminati, oltre a Kvyat, le Sauber di Ericsson e Nasr, le Renault di Palmer e Magnussen e la Manor di Haryanto. Wehrlein riesce con un colpo di reni a portarsi in Q2. Carlos Sainz rimane a piedi con il motore fumante sulla sua Toro Rosso, mentre Sergio Perez deve abbandonare la Force India ai box nonostante abbia passato la prima parte della qualifica. Fortunato Rosberg, i cui meccanici riescono a riparare la Mercedes incidentata al mattino in tempo per scendere in pista.

In Q2 la sorpresa è data da Ferrari e Red Bull, che decidono di qualificarsi con le supersoft invece che con le ultrasoft. La scelta, ammesso che domani non arrivi la pioggia, potrebbe dare un piccolo vantaggio agli inseguitori della Mercedes. Hamilton e Rosberg tentano di replicare con le gomme rosse, ma uno scroscio di pioggia nel finale della Q2 rovina i piani del team campione in carica. Vengono eliminati Perez, Sainz, Fernando Alonso, Pascal Wehrlein che comunque partirà da un'ottima 12a posizione e le due Haas di Grosjean e Gutierrez.

La Q3 inizia con tutti i piloti che scendono in pista con le intermedie. La pista si asciuga rapidamente e i tempi calano di conseguenza fino al termine della sessione, quando negli ultimi minuti i piloti tentano il giro finale con le ultrasoft. Con il tracciato ormai asciutto Hamilton piazza il miglior tempo in 1:07.922, con Rosberg che si ferma a mezzo secondo da lui. Ma è alle spalle del duo Mercedes che abbiamo le sorprese: Nico Hulkenberg ottiene la terza posizione che per lui vale la prima fila per la penalizzazione di Rosberg. Occhio, però, perché il tedesco potrebbe essere sotto investigazione per non aver rallentato durante un periodo di bandiera gialla. Sebastian Vettel ottiene il quarto tempo, ma dovendo essere anche lui penalizzato regala la terza piazza addirittura a Jenson Button, fantastico con la Mclaren. Kimi Raikkonen scala dalla sesta alla quarta posizione.

I tempi di sessione.

photo_2016-07-02_15-20-27




Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.