F1 GP Cina, gara: la parola a Force India, Toro Rosso, Renault e McLaren

di 17 aprile 2016, 15:30
F1 | GP Cina, gara: la parola a Force India, Toro Rosso, Renault e McLaren

Vi riportiamo le dichiarazioni dei piloti di Force India, Toro Rosso, Renault e McLaren Honda al termine della gara di Shanghai.

Force India

Sergio Perez: “Oggi le cose non sono andate come volevamo e la safety car non ha aiutato. La partenza è stata molto buona e le cose sembravano molto promettenti. Ero terzo quando la safety car è entrata in pista e non ho avuto altra possibilità, se non quella di fare un pitstop, e sono scivolato dietro. Questo lottare in pista ha ridotto la vita delle mie gomme. Ci sono state battaglie divertenti e abbiamo lottato molto, ma la zona punti è scivolata via verso la parte finale della gara".

Nico Hulkenberg: “È stata una gara frustrante, anche se la partenza e i primi giri sono stati fantastici. Sono passato dalla tredicesima alla quinta posizione, sorpasso dopo sorpasso. La safety car ha buttato via tutto questo bel lavoro, perché mi sono dovuto fermare e sono rimasto indietro - e ciò ha distrutto le mie gomme. La penalità è stato un altro duro colpo, ma non ha fatto una grande differenza nel risultato. Dobbiamo lavorare sul passo gara e migliorarlo nelle prossime gare".

Toro Rosso

Max Verstappen: “Una gara piena d'azione! All'inizio, ho avuto una buona reazione, ma non sono riuscito a tenere la posizione. Da lì, è stato tutto più difficile, e la Safety Car non ci ha aiutato, ma sono rimasto calmo, ho sorpassato i rivali uno a uno e sono arrivato ottavo, cosa che se qualcuno mi avesse detto possibile all'inizio della gara, non ci avrei mai creduto! Credo che il team abbia fatto un buon lavoro da un punto di vista delle strategie".

Carlos Sainz: “Che gara piena di eventi! Mi sono divertito - abbiamo lottato con le Ferrari, Mercedes, le Red Bull... E sono le lotte che voglio avere. La nona posizione non dà molti punti, ma è un bene finire con entrambe le monoposto in Top 10. Forse avremmo potuto finire poco più su, abbiamo perso tempo dietro le Force India in pit-lane, ma tutto sommato, è stato divertente".

Renault

Kevin Magnussen: "È stata una gara piuttosto lineare per me. Ho avuto una discreta partenza e non ho avuto molta azione, poi, ho sorpassato gli altri per la strategia, nessuna lotta dura. Non è un weekend di cui essere molto felici, ma è un weekend da cui possiamo imparare".

Jolyon Palmer: "La partenza è stata buona, così come il primo giro - abbiamo recuperato molte posizioni. Però è stata una gara difficile, il bilanciamento non era buono, il degrado era più alto del solito e il passo non era così buono rispetto alle altre gare".

McLaren

Fernando Alonso: “Non è stata una gara facile. Non avevamo il passo per fare un buon risultato e finire a punti. Abbiamo scelto una strategia a due stop, e abbiamo provato a ottenere il massimo da quella strategia, ma la safety car non ci ha aiutato, e la gara, da lì in poi, non ci ha aiutato. È andata così, ma è un peccato. Dobbiamo vedere in che aree dobbiamo migliorare. C'è ancora molto da fare, ma continueremo a migliorare".

Jenson Button: “La mia partenza è stata buona: ero riuscito a recuperare molte posizioni e riuscivo a lottare con altre monoposto. Quando la Safety Car è entrata, c'è stato il caos nella pit-lane perché Nico Hulkenberg ha rallentato tutti nel tentativo di aiutare il suo compagno di squadra. Dopo il pit-stop, sembravamo essere in una buona posizione, ma avevamo montato le medie, e sembravamo andare molto più lenti rispetto agli altri. Non ha funzionato, quindi abbiamo cambiato gomma verso la fine. Dato che eravamo fuori dai punti, abbiamo provato a darci questa possibilità".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.