F1 GP Canada, Hamilton pole fantastica. Senna raggiunto a 65

L'inglese domina la Q3 e raggiunge il brasiliano a quota 65 Pole. Vettel in prima fila di 10 giugno 2017, 20:24
F1 | GP Canada, Hamilton pole fantastica. Senna raggiunto a 65

Il momento doveva arrivare ed è arrivato là dove Hamilton ha iniziato a segnare numeri importanti: l'inglese si prende una Pole position stratosferica nel Gran Premio del Canada, a 10 anni dalla prima pole e dalla prima vittoria, e raggiunge Ayrton Senna in classifica a quota 65 pole, a sole tre dal record sempre più vicino di Michael Schumacher. In prima fila con lui partirà Sebastian Vettel con la Ferrari, autore di una qualifica fantastica. Seconda fila per Bottas e Raikkonen.

CRONACA

In Q1 sono le Toro Rosso a saggiare la pista per prime, con le Ferrari che escono poco dopo e sono le uniche monoposto a tentare il passaggio alla Q2 con le gomme supersoft al posto delle ultrasoft. Le Rosse si portano subito in testa alla classifica con Raikkonen davanti a Vettel. Il tedesco con un secondo giro scavalca il compagno portandosi a 1:13.0 con mezzo secondo di vantaggio. Arrivano le Mercedes che separano le Ferrari in classifica: Bottas si porta in testa con 1:12.864, mentre Hamilton va in terza posizione. Entrambe le Frecce d'Argento, però, sono su gomme ultrasoft. Successivamente anche Verstappen, Ocon, Perez e Ricciardo scavalcano Raikkonen, con Massa e Alonso che completano la top ten. Le Mercedes completano un altro run piazzandosi in prima e seconda posizione con Bottas davanti di soli 7 millesimi su Hamilton. L'uscita di Pascal Wehrlein sul finire di sessione (il tedesco frena sull'erba per curva 1, si gira e va a sbattere senza conseguenze) sancisce il termine anticipato della Q1. Restano esclusi Vandoorne, Stroll, Magnussen, Ericsson e appunto Wehrlein.

Ancora le Toro Rosso a scendere in pista per prime in Q2 e a far segnare i primi tempi. Questa volta anche le Ferrari escono con gomme ultrasoft mentre le Mercedes si piazzano comodamente ai primi due posti con Hamilton (1:12.496) e Bottas, lontano 88 millesimi. Tra i due si issa Kimi Raikkonen, a 84 millesimi dall'inglese, mentre Vettel chiude quarto la sua prima serie di giri. Le Red Bull si piazzano in quinta e sesta posizione con Ricciardo e Verstappen, davanti a Felipe Massa e alle due Force India. Hulkenberg chiudere temporaneamente i dieci posti per la Q3. A tre minuti dalla fine entrano in pista tutti tranne Vettel per l'ultimo tentativo. Solo Bottas si migliora leggermente scavalcando Raikkonen per la seconda posizione. Finisce senza stravolgimenti con Kvyat che torna ai box con la posteriore destra forata e il cerchio rotto dopo una toccata col muro. Restano esclusi, oltre proprio al russo, Alonso, Sainz, Grosjean e Palmer

Parte la Q3 con Lewis Hamilton che lancia subito un cazzotto al resto del gruppo con il tempo strabiliante di 1:11.791. Dietro di lui Bottas a quasi 4 decimi, seguito da Raikkonen e Vettel. Verstappen e Ricciardo occupano la terza fila virtuale. Vettel rientra ai box per una tattica diversa, ovvero quella di tre giri veloci, e nel secondo il tedesco sfiora l'impresa fermandosi a soli 4 millesimi da Hamilton. Arriva per tutti l'ultimo tentativo: l'inglese migliora ancora scendendo a 1:11.459, Bottas non migliora, Raikkonen sì ma di poco, Vettel scende a 1:11.789 ma non basta. Per Lewis Hamilton è la pole position numero 65: Ayrton Senna è eguagliato. Seconda fila per Bottas e Raikkonen, terza per le Red Bull di Verstappen e Ricciardo. Felipe Massa, settimo, precede le Force India di Perez e Ocon, con Hulkenberg che chiude la quinta fila.

Durante le interviste post qualifiche, Hamilton viene omaggiato con un casco originale di Ayrton donato dalla famiglia. 

Seguono i tempi delle qualifiche.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.