F1 GP Azerbaijan: Pole numero 66 per Lewis Hamilton

L'inglese strapazza tutti nel finale. Bottas 2°, le Ferrari al pelo in seconda fila di 24 giugno 2017, 16:28 307 visualizzazioni
F1 | GP Azerbaijan: Pole numero 66 per Lewis Hamilton

Lewis Hamilton partirà in pole position nella prima edizione del Gran Premio di Azerbaijan. Il pilota inglese della Mercedes recupera nel finale con un gran giro sul compagno Valtteri Bottas, che completa la prima fila tutta argento.

La Ferrari, nonostante le difficoltà, agguanta al pelo la seconda fila con Kimi Raikkonen davanti a Sebastian Vettel. Bene Verstappen 5° davanti alle ormai abitudinarie Force India.

CRONACA

Tutti subito in pista per la Q1 compreso Sebastian Vettel, al quale i meccanici della Ferrari hanno sostituito la Power Unit in un'ora e mezza dopo il problema di perdita d'acqua in FP3. Manca Jolyon Palmer che non prender parte alle qualifiche dopo il fuoco del mattino che lo ha costretto ad abbandonare la sua Renault.

La necessità di più giri per poter ottenere un tempo fa sì che i piloti completino più tornate consecutive: la classifica si aggiorna quindi continuamente ad ogni passaggio. Lewis Hamilton sembra in palla con una serie di giri fenomenali che lo portano a scendere addirittura sotto il minuto e 42. L'inglese a 5 minuti dal termine stampa un 1:41.983 che lascia tutti basiti. Dietro di lui si piazza un ottimo Max Verstappen a più di mezzo secondo seguito da Kimi Raikkonen e Daniel Ricciardo. Sebastian Vettel è 5° davanti a un Bottas leggermente in ombra e, manco a dirlo, alle due Force India di Ocon e Perez. La lotta per andare in Q2 è tra Haas, Mclaren e Sauber. Restano esclusi Alonso, Grosjean, Ericsson, Vandoorne e Palmer che appunto non ha partecipato alle qualifiche. Ottimo Wehrlein che va in Q2 con l'ultimo posto disponibile, il 15°.

Si passa alla Q2 con un Felipe Massa che rischia tre volte di andare a sbattere nel suo primo giro veloce. Nella prima serie di giri veloci Hamilton è ancora l'unico a scendere sotto l'1:42, con però Bottas e Raikkonen distanti rispettivamente 40 e 122 millesimi. Perez è quarto davanti a Verstappen e Vettel. Hamilton non è contento e migliora ancora consistentemente il suo tempo, scendendo a 1:41.275, mentre Bottas abortisce un giro in cui era 4 decimi sotto il precedente tempo dell'inglese. Non comoda la situazione di Vettel, costretto a scendere in pista a 4 minuti dal termine per migliorare la sua ottava posizione. Verstappen è il secondo a scendere sotto il minuto e 42, a due minuti dal termine, ma viene sopravanzato proprio dal tedesco che si porta in seconda posizione a sei decimi da Hamilton. A sua volta, Vettel viene superato da Bottas che con un ultimo tentativo si porta a due decimi dal compagno. La lotta per la Q3 premia con precisione 5 team che portano entrambi i piloti all'ultima parte delle qualifiche: Ferrari, Mercedes, Red Bull, Williams e Force India. Restano escluse le due Toro Rosso, Magnussen, Hulkenberg e Wehrlein.

In Q3 tutti in pista per un primo giro veloce che serve solo da riscaldamento per il primo tentativo vero e proprio. Bottas va a segnare 1:41.274, tempo un millesimo migliore rispetto a quello di Hamilton in Q2. Lo stesso Lewis sbaglia nel T3 e resta a 154 millesimi dal compagno. Verstappen si porta al terzo posto mentre le Ferrari sono lontane. 1.1 di ritardo per Raikkonen in quarta posizione, 1.9 per Vettel in quinta. A tre minuti e mezzo dal termine Ricciardo va a picchiare con la posteriore sinistra causando una bandiera rossa.  La lentezza dei commissari di Baku nel rimuovere la RB13 permette ai meccanici della Ferrari di recuperare la #5 di Vettel, fermo al semaforo di uscita della pitlane proprio al momento dell'esposizione della bandiera rossa. 

Verstappen, Bottas e Hamilton si fiondano in pista per tentare di completare due giri veloci oltre a quello di uscita. Le due Ferrari invece attendono qualche secondo in più puntando su un solo tentativo. Alla fine si tratta di un tentativo unico per tutti con Lewis Hamilton che strapazza tutti: 1:40.593 il tempo dell'inglese che sfruuttando la scia di Bottas, davanti a lui, gli rifila quattro decimi. Le Ferrari si salvano in corner: Kimi Raikkonen e Sebastian Vettel raccolgono la seconda fila con l'ultimo tentativo ma distanti oltre un secondo. Max Verstappen è quinto davanti alle Force India di Perez e Ocon. Stroll, Massa e Ricciardo completano la top ten. 

Seguono i tempi delle qualifiche.


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.