F1 GP Abu Dhabi, FP1: Vettel primo davanti a Hamilton

Tempi poco indicativi con i team alle prese con pista sporca, Halo e test aerodinamici di 24 novembre 2017, 12:25
F1 | GP Abu Dhabi, FP1: Vettel primo davanti a Hamilton

Nelle prime prove libere sulla pista di Yas Marina miglior giro per la Ferrari di Sebastian Vettel. Il pilota tedesco ha fatto fermare i cronometri sul tempo di 1:39.006, a pochi decimi dal record della pista. I valori espressi da queste FP1 sono però poco indicativi, dato che la sessione si è svolta sotto la luce del sole, a differenza di quanto accadrà per qualifiche e gara. Inoltre i team hanno preferito dedicare la prima parte dei 90 minuti a prove aerodinamiche, più o meno intensive.

Dietro il tedesco della Ferrari ha concluso il neo-campione del mondo Lewis Hamilton, staccato di appena 120 millesimi ma ad incoraggiare il team di Maranello è il fatto che Vettel ha ottenuto il miglior tempo con gomme ultrasoft solo al quarto tentativo. In terza posizione, ma a soli 148 millesimi da Vettel, si è piazzato Max Verstappen con la Red Bull.

Più staccati tutti gli altri a partire dai due finlandesi Kimi Raikkonen, 4° a mezzo secondo da Vettel e a lungo impegnato in test aerodinamici, e Valtteri Bottas, 5° a sette decimi, che ha provato per tutta la sessione il tanto discusso e controverso Halo.

A oltre un secondo hanno concluso la Force India di Perez, le due McLaren di Alonso e Vandoorne e la Williams di Massa, all'ultimo GP in carriera. Solo 10° a 1.7" la seconda Red Bull di Daniel Ricciardo, vittima anche di un fuori pista alla penultima curva.

Ottimo 11° George Russell, terzo pilota della Force India oggi in pista al posto di Ocon, a 2" da Vettel e soli 9 decimi da Perez; seguono la Haas di Grosjean, protagonista di un testacoda nella fase finale che lo ha visto appoggiarsi alle barriere senza danni eccessivi, la Williams di Stroll, la Toro Rosso di Gasly e la Renault di Sainz.

Chiudono il gruppo in 16esima posizione la prima Sauber, quella di Wehrlein, la seconda Renault di Hulkenberg, il nostro Antonio Giovinazzi all'ultima occasione con la Haas, Marcus Ericsson con la Sauber e ultimo Brendon Hartley, già sicuro di ricevere una penalizzazione di 10 posizioni in griglia per la sostituzione del MGU-H.

La seconda sessione di libere prenderà il via alle 14:00.

Classifica:


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

Nessun commento

Prendi parte alla discussione

Solo gli utenti registrati possono commentare.