F1 FIA: modifiche alle norme che regolano i team radio

di 22 luglio 2016, 14:00
F1 | FIA: modifiche alle norme che regolano i team radio

La FIA ha dichiarato di aver apportato modifiche alle norme che regolamentano le comunicazioni via radio tra piloti e box.

Dal Gran Premio d'Ungheria in avanti, i piloti saranno costretti a fermarsi ai box, se vogliono ricevere un messaggio via radio, che riguarda un problema sulla loro monoposto.

Questa decisione è venuta fuori in seguito al Gran Premio di Gran Bretagna, dove Nico Rosberg è stato penalizzato per esser stato aiutato dai box, dato che aveva riscontrato un problema alla settima marcia.

Nella modifica al regolamento si legge: "la comunicazione via radio deve includere un'indicazione irreversibile di rientrare ai box, per rettificare il problema o ritirare la monoposto".

In aggiunta, la FIA ha stabilito che qualsiasi cambio nel set-up (permessi solo per motivi di affidabilità e di sicurezza) non deve incidere positivamente sulla monoposto, e sarà compito della squadra dimostrare che non ci sia stato nessun guadagno.

"Le indicazioni [date via radio - NdR] al pilota, devono essere fatte allo scopo di mitigare perdite di funzionalità di un sensore o di un comando, il cui degrado o guasto non è stato identificato dal software della monoposto. Sarà responsabilità di ogni team spiegare al delegato tecnico della FIA che queste istruzioni e cambi di settaggio non hanno migliorato la performance della monoposto".


COMMENTA

LASCIA LA TUA OPINIONE

1 commento

Prendi parte alla discussione
  1. Luca Cosma
    #1 Luca Cosma 22 luglio, 2016, 15:28

    Devono fermarsi per forza ai box o basta un drive through, se riescono a risolverlo prima di arrivare alla loro piazzola? Perché quest'ultima ipotesi è quella che hanno riferito durante le FP2

Solo gli utenti registrati possono commentare.